Bolletta acqua troppo alta: ecco come reclamare

Stavolta ti è arrivata una bolletta troppo cara? La bolletta da pagare è davvero esorbitante, addirittura ritieni che sia assolutamente esagerata per i tuoi consumi? Puoi sempre fare un reclamo: se ritieni che la bolletta dell’acqua stavolta sia stata troppo cara, hai tutto il diritto di chiedere dei chiarimenti.

Prima di inoltrare il reclamo, comunque, ti consigliamo di fare delle opportune verifiche, per constatare che il tuo impianto idrico sia in stato ottimale e non abbia delle perdite, che hanno causato il costo esorbitante. Di seguito ti spieghiamo come fare questi semplici controlli e, se nel tuo impianto tutto è regolare, come inoltrare un reclamo.

Bolletta

Controllo fattura e perdite

Controlla la fattura. Prima di tutto, leggi bene la fattura: sul retro, in alto, c’è scritta la seguente frase “il consumo e il minimo trimestrale sono riferiti a…trimestri”. Se i trimestri sono due, la fattura si riferisce a 6 mesi; se i trimestri sono tre, la fattura si riferisce a ben 9 mesi, per cui per questa ragione l’importo potrebbe essere più elevato. Può succedere infatti che il gestore del servizio idrico, per problemi tecnici non ti invii una fattura, che quindi sarà sommata a quella del trimestre successivo.

Controlla eventuali perdite. Chiudi tutti i rubinetti in casa, chiudi anche quello della lavatrice e controlla che la vaschetta del water non perda acqua. A questo punto, con i rubinetti tutti chiusi, vai a controllare il contatore dell’acqua: se il contatore continua a girare, è molto probabile che il tuo impianto abbia delle perdite, ragion per cui l’importo della bolletta è lievitato.

Se consti la presenza di perdite, sappi che è il consumatore che risponde della buona costruzione e manutenzione degli impianti idrici. Tuttavia, per la riparazione é manutenzione, spesso sono previste delle specifiche agevolazioni. Rivolgiti quindi all’ufficio commerciale del tuo ente gestore per tutte le informazioni e le istruzioni per la richiesta di agevolazioni.

Reclamo

Se il tuo impianto idrico funziona perfettamente e sei quindi ancora più convinto che ci sia un errore sulla bolletta, allora puoi inoltrare un reclamo. Prendi quindi la bolletta e trova i riferimenti per i reclami del tuo gestore idrico. Solitamente i reclami possono essere effettuati:

  • di persona presso l’ufficio clienti o le filiali dell’ente gestore;
  • tramite raccomandata A/R, indicando il numero della bolletta e le motivazioni per cui si ritiene che sia troppo alta;
  • tramite call center dell’ente gestore;
  • sul sito internet dell’ente gestore.

Tutti i recapiti puoi trovarli sulla bolletta e sul sito internet del tuo gestore idrico.

L’ente deve rispondere, alle richieste scritte, entro un massimo di 7 giorni, da conteggiare a partire dalla data di ricevimento della lettera da parte del gestore.

Hai bisogno di aiuto?