Canone RAI cambio residenza: ecco cosa fare

Stai per trasferirti? Allora ricorda di comunicare il cambio di residenza all’Agenzia delle Entrate, in modo che il canone RAI possa essere attribuito non più al vecchio indirizzo ma al nuovo. Stai per trasferirti all’estero? In questo caso puoi presentare disdetta del canone ed evitare quindi di pagarlo.

Nella guida di seguito vediamo insieme cosa fare in caso di trasferimento, sia in Italia che all’estero (vedremo che in quest’ultimo caso, i casi da considerare sono due), i moduli da compilare e come inviare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate (che è l’ente competente per la riscossione dell’imposta). Infine, vedremo anche cosa succede in caso di cambio residenza non comunicato.

RAI

Trasferimento

In caso di trasferimento e quindi cambio di residenza (comunicato ufficialmente all’anagrafe del comune), occorre comunicare il cambio di residenza all’Agenzia delle Entrate, entro 20 giorni dal cambio, tramite uno di questi metodi:

1. Telefonicamente, chiamando il numero 199.123.000. Il servizio é attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con risponditore automatico. Il servizio con operatore é attivo dal lunedi al sabato, dalle ore 9 alle ore 21.

La chiamata, da telefono fisso costa 14,49 cent/minuto IVA inclusa, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18,30 e il sabato dalle 8 alle 13. Nei giorni e fasce orarie rimanenti il costo è di di 5,67 cent/min IVA inclusa.

Dall’estero é possibile chiamare il numero 0039 06-87408197. Se si chiama da cellulare non abilitato a questo numero, si può chiamare il 199.123.000. Il costo varia a seconda del proprio gestore.

2. Tramite raccomandata A/R da inviare all’indirizzo

Agenzia delle Entrate – Direzione Provinciale I di Torino
Ufficio territoriale di Torino 1 Sportello S.A.T
Casella postale 22
10121 Torino (To)

A questo link un fac simile modulo cambio residenza da compilare e inviare.

Un tuo parente si è trasferito presso una casa di riposo? in questo caso va richiesta la disdetta. Ecco il modulo di disdetta canone rai per trasferimento in casa di riposo.

Estero

Se ti stai trasferendo all’estero e stai cambiando anche la residenza, occorre distinguere due casi:

1. Se sei residente all’estero, ma hai un’abitazione in Italia, ove sono presenti apparecchi televisivi, devi continuare a pagare il canone per quell’abitazione. Il trasferimento all’estero infatti, non ti esonera dal pagamento del canone, visto che hai un’abitazione anche in Italia, ove sono presenti apparecchi televisivi.

2. Se sei residente all’estero e in Italia non hai abitazioni, puoi presentare regolare disdetta tramite raccomandata A/R, sempre all’indirizzo:

Agenzia delle Entrate – Direzione Provinciale I di Torino
Ufficio territoriale di Torino 1 Sportello S.A.T.
Casella postale 22
10121 Torino (To)

Ecco un fac simile modulo di disdetta per trasferimento all’estero.

Non comunicato

Se cambi abitazione, ma non la residenza e quest’ultima rimane al vecchio indirizzo, allora non devi comunicare nessuna variazione: continuerai a pagare il canone come sempre hai fatto

Cosa succede invece se cambi residenza e non la comunichi all’Agenzia delle Entrate? Il bollettino del canone continuerà ad essere inviato alla vecchia residenza e potresti avere dei problemi nel pagamento.

Hai bisogno di aiuto?