Cina solo un figlio a famiglia

Ancora oggi in Cina vige la politica del figlio unico, sebbene non in tutte le zone del Paese siano presenti le stesse restrizioni. Una politica di controllo delle nascite per contrastare l’incalzante aumento demografico del Paese asiatico, attuata dalla fine degli anni 70. In cosa consiste? In pratica consiste nella possibilità, per ogni famiglia, di avere al massimo un figlio. Cosa succede se una famiglia ne ha più di uno? Dovrà pagare un’imposta, per la “trasgressione” di questa legge.

Nel 1979 la Cina contava circa un quarto della popolazione mondiale. L’esponenziale crescita demografica, unita alla disponibilità del solo 7% della superficie coltivabile, divenne una delle più grandi preoccupazioni del governo cinese: in quello stesso anno fu varata la riforma che vietava alle donne di avere più di un figlio.



Cina solo un figlio a famiglia

Questa politica di pianificazione familiare avrebbe dovuto portare al dimezzarsi della popolazione, nel giro di una generazione. Furono applicate sanzioni pecuniarie per chi aveva più di un figlio. Nel corso del tempo sono state introdotte delle modifiche a questa legge, fino ad oggi: attualmente in Cina, in alcune grandi città, é possibile avere più di un figlio e non subire la tassazione se entrambi i genitori sono figli unici. A Guangzhou e Shanghai per esempio, se gli sposi sono entrambi figli unici, possono avere due figli ed é stata abrogata l’ordinanza che ci fossero quattro anni di intervallo tra il primo e il secondo figlio.

Secondo gli ultimi dati disponibili, oggi la Cina è popolata da 1,3 miliardi di persone, anche se sembra ci siano circa 500 milioni di persone non registrate all’anagrafe, proprio allo scopo di sfuggire alle sanzioni pecuniarie. Come é facile immaginare, questa tipologia di pianificazione familiare attuata dal governo, viene considerata in maniera controversa al di fuori dei confini asiatici, poichè tale riforma diviene causa di abuso dei diritti umani, primo tra tutti quello di creare una famiglia, secondo il proprio desiderio naturale. La sezione Cultura del sito web Sina.com, ha rilevato in un’indagine, come siano più accentuati i sentimenti solitudine dei figli unici nati negli anni ‘80: il 66,9% avrebbe desiderato un fratello o una sorella e il 46,1% che ha sofferto per questa solitudine, desidera avere due figli.

Hai bisogno di aiuto?