Come acquistare BTP

Chi punta alla preservazione del capitale a un rendimento non sconvolgente ma soddisfacente, spesso valuta l’acquisto di titoli di Stato, che come é noto, garantiscono una certa sicurezza nella restituzione del capitale (i titoli sono emessi dallo Stato, che ne è quindi il debitore) e un tasso di interesse non alto, ma delle volte interessante. Come acquistare BTP?

In Italia il rendimento dei titoli di Stato non é altissimo, ma questo non é del tutto negativo: la storia ci insegna che spesso grandi rendimenti o cedole nascondono qualcosa che non va nell’economia del Paese che li emette, costretto a venderli a un tasso più alto pur di farli acquistare da qualcuno e poi, nel caso peggiore non é in grado di restituire nè interessi nè capitale. Se quindi un tasso di interesse pari al 3% circa (in media il rendimento dei titoli di Stato) é per noi soddisfacente, ecco come investire in BTP.


I BTP (Buoni del Tesoro Poliennali) sono dei certificati di debito con scadenza superiore all’anno, dove il debitore é lo Stato e il creditore chi li acquista. I BTP italiani sono negoziati al Mercato generale dei Titoli di Stato (per i BTP con lotto maggiore di 2,5 milioni di euro) e al MOT (per i lotti di dimensione inferiore). Come comprare BTP praticamente?

1) è possibile effettuare l’acquisto recandosi presso la banca dove abbiamo un conto corrente oppure presso un ufficio postale se si possiede un deposito titoli Poste Italiane. Un consulente ci aiuterà ad effettuare praticamente l’acquisto.

2) online: attraverso internet possono essere acquistati solo i BTP Italia (BTP quadriennali). Possono essere sottoscritti online, attraverso qualsiasi sistema di home banking fornito dalla propria banca e abilitato alle funzioni di trading online (conto titoli). Se il nostro conto corrente non é ancora abilitato alla funzione di trading on line dobbiamo recarcii presso la banca per abilitarlo. Solo i BTP Italia possono essere acquistati online, per gli altri titoli di Stato (BTP decennali o altri titoli) occorre recarsi presso la propria banca o rivolgersi ad altro intermediario autorizzato, se intendiamo acquistarli in sede di emissione.

I BTP Italia hanno durata quadriennale, cedola semestrale e sono indicizzati all’inflazione italiana (non europea), non sono soggetti a commissioni bancarie, la tassazione sugli interessi è pari al 12,5%. Inoltre chi conserva i titoli fino alla scadenza ha diritto a un’ulteriore remunerazione aggiuntiva pari al 4 per mille lordo sul valore nominale dell’investimento.

Hai bisogno di aiuto?