Come assicurare una moto d’epoca

Sono passati venti anni ma é tutto ancora come la prima volta, anzi é diventato ancora più bello: salire in sella alla nostra motocicletta ci fa sentire liberi e spensierati e in città é uno dei mezzi ideali per spostarsi. Ora che la nostra due ruote é diventata vecchiotta, pur continuando a funzionare alla perfezione (o quasi), abbiamo diritto a qualche sconto?

Certamente: a partire dal ventesimo anno di età (ovviamente conteggiato dalla prima immatricolazione) la nostra motocicletta viene considerata d’epoca. Come assicurare una moto d’epoca? Quali sono i vantaggi? Ci sono dei risparmi anche sul bollo? Diamo una risposta a tutte le nostre domande.

Se la nostra moto ha compiuto 20 anni abbiamo diritto a una polizza assicurativa ridotta e al pagamento di un bollo minorato. Come assicurare una moto d’epoca? Quali sono i requisiti necessari e i documenti da presentare, e a chi?

Occorre recarsi presso la propria compagnia assicuratrice riforniti di:

1- nostro documento di identità
2- libretto di circolazione
3- iscrizione del guidatore della moto ad un motoclub A.S.I. (Automotoclub Storico Italiano) o F.M.I. (Federazione Motociclistica Italiana) e successivamente della moto stessa nei registri storici dell’associazione.

Possiamo iscriverci a un motoclub A.S.I. o F.M.I. della nostra zona (a questi link possiamo trovare il club più vicino: Federmoto.it e Asifed.it ), presentando un documento di identità e pagando una quota associativa. Dopo esserci iscritti al Motoclub dobbiamo passare all’iscrizione della moto nei registri storici del motoclub: i tecnici ci consegneranno un modulo da riempire con i nostri dati, numero di telaio e del motore, fotocopia del libretto di circolazione e possono anche esserci richieste delle foto in proiezioni specifiche. É probabile che i tecnici del motoclub prima di inoltrare la pratica ci chiedano di visionare la moto per verificarne la corrispondenza con i dati riportati sul libretto di circolazione e il buono stato.

Entro due mesi dovremmo ricevere l’attestato di iscrizione al registro storico. Alcuni motoclub rilasciano una certificazione provvisoria in modo da procedere sin da subito con l’assicurazione per la nostra moto.

Hai bisogno di aiuto?