Come assicurare un cane

L’ordinanza 03/03/2009 del Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche sociali, ha sottolineato che il proprietario è responsabile per qualsiasi danno arrecato dal cane, che si tratti di cane di grossa o piccola taglia, di razza considerata aggressiva o no.

Questa disposizione ha così cancellato quella precedente (del 12/12/2006), che elencava le ritenute razze più temibili e per le medesime era richiesta l’assicurazione canina. Ad oggi quindi, stipulare una polizza canina non è più un obbligo, ma solo una facoltà del proprietario.

cane

Non c’è più alcun obbligo per il proprietario assicurare il proprio cane. In un solo caso è obbligato ad assicurare il cane: quando glielo impone il veterinario. Solo il medico infatti, se reputa il cane pericoloso (indipendentemente dalla razza e dalla taglia) o se in passato è già stato violento, può obbligare il proprietario a stipulare una polizza sanitaria. in tutti gli altri casi è a discrezione del padrone.

La polizza sanitaria: dove farla

Sebbene non sia obbligatoria, sempre più proprietari decidono di stipulare una, proprio perchè un cane seppur buonissimo può essere comunque imprevedibile. Nel caso in cui il cane dovesse far del male a qualcuno, ma anche procurare un danno involontario ad oggetti e cose altrui, ne risponderebbe il proprietario. E purtroppo la cronaca ci dimostra che questi eventi accadono.

I costi di queste assicurazioni sono abbastanza accessibili e ormai ci sono svariate compagnie che offrono polizze assicurative canine. Attraverso i vari comparatori online, è anche possibile fare un confronto tra quelle disponibili e chiedere un preventivo. Le varie agenzie offrono diverse soluzioni per le esigenze di tutti gli amici a quattro zampe.

Cosa copre e quanto costa

Queste polizze possono coprire la responsabilità verso i danni a terzi e oggetti di terzi, ma volendo anche interventi chirurgici e cure mediche: proprio come per le classiche assicurazioni è possibile stipulare una polizza base, personalizzabile con clausole aggiuntive.

Le tariffe base partono dai 30 euro l’anno e i costi salgono in base alla taglia del cane, alla sua presunta pericolosità e in base alle coperture aggiuntive. Così, per esempio, una stessa polizza assicurativa potrebbe avere un costo diverso per un golden retriver rispetto a un rottweiler o un mastino napoletano o un pitbull.

Hai bisogno di aiuto?