Come avere successo nel forex

Guardagnare facendo trading on line é possibile, anche se non siamo dei professionisti. Un master in mercati finanziari può certamente aiutare, ma si possono ottenere dei risultati anche senza essere dei grandi professionisti. Come avere successo nel forex? Anche se non si posseggono titoli di studio eccelsi, avere delle buone basi é sicuramente necessario.

Chi vuole iniziare a operare nel forex, da principiante, é bene innanzitutto che acquisisca tutte le notizie ed informazioni utili, segua, senza investire, l’andamento del mercato giorno per giorno e si informi sull’elenco dei migliori brokers presenti sul mercato, che agevolino nell’attivita di trading e offrano una piattaforma on line semplice e in italiano (se abbiamo problemi con l’inglese).

Attraverso un buon trading system e un’adeguata esperienza si ha più possibilità di guadagnare sul forex rispetto alla Borsa, perchè come é risaputo, la volatilità sul forex é inferiore rispetto alla borsa e il “sentment” collettivo riveste un ruolo fondamentale. Ovviamente niente é sicuro: anche nel forex si possono guadagnare grandi cifre e perderle, ma individuando i comportamenti comuni che portano alla perdita si possono arginare molti rischi.

1. Mancanza di informazioni. Alcuni si buttano nel forex a capofitto, senza informarsi sulla terminologia, senza studiare strategia, senza seguire l’andamento del mercato per un certo periodo prima di iniziare. Assolutamente da evitare: dedichiamo del tempo a reperire informazioni e notizie.

2. Mancanza di metodo. Qui gioca un ruolo fondamentale un buon trading system, che permetta, prima di iniziare a operare con soldi reali, di aprire un conto demo, per capirne il funzionamento, le regole del mercato, mettersi alla prova e sviluppare una propria strategia.

Come avere successo nel forex?

1. Non temere il mercato. È vero che non ci sono certezze assolute ma, se operiamo in leva bassa sul forex, fronteggeremo meno rischi: sul mercato delle valute raramente potremo vedere oscillazioni del +/- 5 %, le monete non possono fallire come avviene per le spa, non vengono sospese per eccesso di rialzo o ribasso.

2. Impostare dei limiti. Fare forex non é un gioco, impostiamoci delle regole, dei limiti nelle perdite e se siamo dei principianti, operiamo su “bassa leva”: minori guadagni, ma anche meno perdite. Esempio: se sul conto abbiamo 5.000 euro e prendiamo 2 lotti da 100.000 euro/usd, stiamo lavorano in leva 40 (200.000/5.000=40). Se prendiamo un solo lotto da 50.000 euro/usd, stiamo operando in leva 10 (50.000/5.000).

3. Avere un metodo. Alcuni scelgono di monitorare i fondamentali dell’economia, altri usano l’analisi tecnica e quindi grafici e indicatori (settimanali, intraday…). La scelta dipende dalle nostre aspettative: l’analisi fondamentale è adatta per studiare e ipotizzare un trend di mercato di lungo periodo, invece i grafici possono offrono opportunità a breve termine.

4. Uscire dagli scambi. Se investiamo in uno scambio e le cose non vanno come avevamo previsto, usciamo immediatamente dallo scambio, non accumuliamo errori su errori sperando che il mercato improvvisamente prenda una tendenza diversa.

5. Eseguire uno scambio alla volta. Soprattutto se non siamo degli esperti, cerchiamo di concentrarci su uno scambio alla volta e monitoriamolo attentamente.

6. Dedicare tempo. I trader di maggiore successo probabilmente passano molte ore a testare diverse strategie. Decidiao quanto tempo dedicare a questa attività.

7. Esperienza. Come sempre, l’esperienza è fondamentale. Per questo, ripetiamo sempre, che prima di iniziare a operare con soldi reale é bene passare del tempo sul conto demo, a studiare mercati e strategie.

Hai bisogno di aiuto?