Come avviene il rimborso del modello Unico

Hai presentato la dichiarazione dei redditi con il modello Unico ed é risultato un credito a tuo favore? Ti stai chiedendo come avviene il rimborso del credito calcolato con il modello Unico? Prima di tutto, per avere diritto al rimborso, il contribuente (o chi compila il modello Unico per lui) deve espressamente indicare nel quadro RX che intende ottenere il rimborso del credito che scaturisce.

Oltre al rimborso, é possibile anche chiedere la compensazione del credito all’anno successivo, anche con altri tributi da versare. L’Agenzia delle Entrate, dopo aver controllato la dichiarazione dei redditi, rimborsa la somma nelle modalità indicate di seguito.

Dichiarazione dei redditi

1. Accredito su conto corrente. Se il contribuente fornisce il suo IBAN, il rimborso avviene sul conto corrente. Il beneficiario del rimborso derivante dal modello Unico, deve coincidere con l’intestatario del conto corrente bancario o postale. Il numero di IBAN può essere comunicato in ogni momento presso qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate; é possibile anche comunicare il proprio IBAN attraverso l’applicazione dedicata, oppure, per chi è in possesso di PIN, tramite il canale Fisconline.

2. Altre modalità di riscossione. Chi non fornisce il proprio IBAN, riceve il rimborso con modalità differenti, in base alla somma da riscuotere:

– per somme fino a 999,99 euro, il rimborso viene accreditato presso un ufficio postale (il contribuente riceve una lettera con un invito a presentarsi in Poste).
– per somme oltre 999,99 euro e fino a 51.645,69 euro, al contribuente arriva una lettera con un invito a comunicare l’IBAN e un modello da compilare e consegnare presso un ufficio postale.
– per somme oltre 51.645,69 euro l’accredito può avvenire solo su conto corrente bancario o postale.

Hai bisogno di aiuto?