Come avviene l’elezione del sindaco

Il sindaco, la giunta comunale e il consiglio comunale, sono gli organi di governo di un Comune. Nei comuni con popolazione non superiore a 1.000 abitanti invece, come organi di governo vi sono solo il sindaco e il consiglio comunale. Il sindaco é a capo del governo del comune e viene definito, in maniera informale, anche “primo cittadino”. Come avviene l’elezione del sindaco?

I requisiti per diventare sindaco sono definiti dal D. L. 18/08/2000, n. 267: può essere eletto sindaco un elettore di un qualsiasi comune della Repubblica Italiana, maggiorenne; questo significa che può essere eletto sindaco anche un cittadino che non risieda nel comune stesso. Viene eletto, contestualmente all’elezione del consiglio comunale, a suffragio universale e diretto dai cittadini del comune.

Nei comuni con popolazione fino a 15.000 abitanti, per l’elezione del sindaco, viene presentata una lista di candidati al consiglio comunale comprensiva anche il nome e cognome del candidato a sindaco: a ogni lista quindi corrisponde il nome di un candidato. Viene eletto sindaco colui che ottiene il maggior numero di voti, In caso di parità di voti, si da il via al ballottaggio fra i due candidati.

Nei comuni con popolazione maggiore di 15.000 abitanti, ogni candidato sindaco dichiara il collegamento con una o più liste presentate per l’elezione del consiglio comunale. Viene eletto sindaco colui che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi; se nessun candidato ottiene la maggioranza assoluta, si procede al ballottaggio fra i due candidati che hanno avuto più voti.

Hai bisogno di aiuto?