Come calcolare la nuda proprietà

Hai deciso di acquistare o vendere una casa in nuda proprietà? Allora devi fare qualche calcolo: la nuda proprietà non può essere venduta allo stesso valore della proprietà classica. Il prezzo di vendita sarà più basso: questo tipo di vendita é molto in voga ultimamente, soprattutto da parte di persone anziane che desiderano continuare a vivere in casa, ma allo stesso tempo usufruire di una somma di denaro per vivere in serenità la terza età.

Il diritto di usufrutto infatti, permetterà di mantenere il possesso dell’abitazione per tutta la vita (o comunque per un specifico periodo di tempo)  Il valore dell’usufrutto a vita (l’usufruttuario é colui che abiterà nella casa) si calcola tramite questa tabella:

Nuda proprietà

Con l’ausilio di questa tabella quindi, vediamo come calcolare il valore della nuda proprietà e dell’usufrutto. Prendiamo ad esempio un immobile del valore di 200.000 euro. Si moltiplica prima per il tasso di interesse legale (che supponiamo pari all’1,00 %), si ottiene così:

la rendita annua dell’immobile= euro 200.000 X 1,00 % = euro 2.000.

La rendita annua, quindi 2.000, deve essere moltiplicata per il valore della tabella relativo all’età anagrafica dell’usufruttuario. Supponiamo che abbia 70 anni: nella tabella corrisponde al valore 40, quindi il valore dell’usufrutto si calcola così:

2.000 X 40 = euro 80.000 (valore dell’usufrutto).

Il valore della nuda proprietà si ottiene per differenza: 200.000 – 80.000 = 120.000

Se quindi il signore in questione, di 70 anni, volesse vendere la nuda proprietà della sua casa, potrà venderla a 120.000 euro.

Hai bisogno di aiuto?