Come compilare F24 per ritenuta d’acconto

I datori di lavoro titolari di partita IVA, ogni mese devono procedere alla compilazione del modello F24 per il versamento delle ritenute d’acconto operate sul compenso dei propri collaboratori. Per i redditi di lavoro autonomo l’aliquota contributiva è pari al 20%. Tutte le ritenute d’acconto, vanno versare all’Agenzia delle Entrate entro il 16 del mese successivo a quello del pagamento.

Se quindi per esempio abbiamo pagato un collaboratore il mese di gennaio, entro il 16 febbraio dobbiamo compilare il modello F24 e versare quindi le ritenute d’acconto allo Stato. Se il giorno 16 é di sabato, domenica o altro giorno festivo, il termine scade il giorno lavorativo successivo. Di seguito vediamo come compilare il modello F24 per il versamento delle ritenute d’acconto.

Il modello F24, per il pagamento delle ritenute d’acconto, va compilato nella sezione “ERARIO”. Supponiamo di dover versare, per il mese di marzo 2013, un totale di ritenute d’acconto pari a 6.000 euro. Il modulo F24 va compilato così (cliccare sull’immagine per ingrandirla):

– (1) In codice tributo inserire il codice 1040.
– (2) In rateazione/regione/prov/mese rif inserire il mese, nel nostro esempio é marzo, quindi 03.
– (3) anno di riferimento, nel nostro esempio é 2013.
– (4) importi a debito versati, nel nostro esempio sono 6.000,00.
– (5) importi a credito compensati: non dobbiamo compilarli.
– (6) TOTALE A: dobbiamo fare la somma degli importi, se sono solo 6000 euro, indichiamo 6000 euro.
– (7) TOTALE B: dobbiamo fare la somma degli importi a credito, da non compilare se non ce ne sono.
– (8) SALDO (A – B): occorre fare la differenza tra A e B.
– (9) codice ufficio e (10) codice atto: non devono essere compilati.

La compilazione e il versamento vanno effettuate on line. Imprenditori e liberi professionisti possono avvalersi del servizio di intermediari (commercialisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.) per la compilazione del modello F24 e il versamento telematico.

Hai bisogno di aiuto?