Come compilare il 730 con due CUD

Quest’anno hai cambiato lavoro, oppure hai lavorato per due ditte e ora hai ricevuto due CUD e quindi ti stai chiedendo come si compila il modello 730? Innanzitutto, se hai ricevuto due CUD, sappi che sei obbligato a fare la dichiarazione dei redditi, anche se i tuoi redditi derivano entrambi da lavoro dipendente, oppure uno da lavoratore dipendente e l’altro da collaborazioni occasionali, oppure da lavoro dipendente e cassa integrazione, o ancora da lavoro dipendente e disoccupazione (in questi ultimi casi quindi, avrai ricevuto un CUD del datore di lavoro e un CUD dall’INPS).

Nella guida di seguito vedremo come compilare il 730 se hai ricevuto CUD, quali colonne e righe compilare e gli importi da inserire, prelevati da ogni singolo CUD.

Dichiarazione dei redditi

Quali righe compilare

In caso di due o tre CUD, é necessario compilare un rigo del Quadro C Sezione I, per ogni reddito. Sono infatti presenti 3 righe: C1, C2 e C3 e possono quindi contenere fino a 3 redditi. Se hai ricevuto più di 3 CUD, dovrai compilare un’altra dichiarazione dei redditi.

Nei tre righi quindi, da C1 a C3, sono compilabili 3 tipologie diverse di reddito derivanti da 3 diversi modelli CUD.

Nel rigo C5 va invece riportato il periodo di lavoro. Avendo lavorato tutto l’anno, si indica il numero 365, ma occorre stare attenti a inserire una volta lo stesso periodo di lavoro (quindi il totale non può superare i 365 giorni).

Nel rigo C9 andrà invece indicata la somma delle ritenute reperibili nel punto 5 di tutti i Cud.

Nel rigo C10 va invece inserita la somma delle ritenute relative alle addizionali regionali reperibile nel punto 6 di tutti i Cud posseduti.

Quale sostituto d’imposta indicare? Se i redditi si riferiscono quasi tutti a rapporti di lavoro cessati, tranne uno, occorre indicare i dati di quest’ultimo, quindi quelli dell’attuale datore di lavoro. Nella busta paga di luglio derivante da questo lavoro, saranno addebitati o accreditati i conguagli.

Rimborsi o addebiti?

In caso di più CUD, é molto probabile che non avrai diritto a un rimborso, ma dovrai affrontare un addebito, poichè dal cumulo dei redditi percepiti potrebbe scaturire una maggiore aliquota IRPEF, minori detrazioni fiscali spettanti e quindi imposte a saldo Irpef da pagare. Supponi per esempio di avere due CUD da 10.000 euro l’uno. La tassazione prevista per un reddito da 10.000 euro è differente dalla tassazione prevista per un reddito di 20.000 euro e quindi in sede di conguaglio potrebbero esserti addebitate ulteriori imposte in busta paga.

Hai ricevuto un CUD dall’INPS per cassa inegrazione o per indennità di disoccupazione? Scopri come indicare la cassa integrazione nel 730 e come indicare la disoccupazione nel 730.

Hai bisogno di aiuto?