Come denunciare un falso invalido

Sei certo che il tuo vicino di casa sia un falso invalido? Anzi, ha pure avuto l’ardire di confidartelo egli stesso e con soddisfazione? I falsi danno sempre fastidio: che siano falsi amici, falsi in bilancio, falsi invalidi civili. Chi sono gli attori principali di questa farsa, che ruolo svolgono i medici di famiglia, i patronati, l’INPS, i controllori? Chi sa, chi vede, come può segnalare un falso invalido civile?

Ricordiamo che, il reato di calunnia, previsto dagli artt. 368 e 370 c.p., sancisce che chiunque incolpa di un reato un innocente o simula a suo carico le tracce di un reato, é perseguibile penalmente. Inoltre occorre ricordare che la denuncia anonima (poiché la stragrande maggioranza delle persone, preferisce denunciare in forma anonima) non viene ammessa durante un processo. Tuttavia, gli organi che la ricevono, se ritengono che sussistano degli elementi validi, possono tenerne conto ed iniziare delle indagini conoscitive. Come denunciare un falso invalido?

La denuncia anonima quindi non é possibile, nel senso che non é possibile recarsi presso il comando dei carabinieri o della polizia, presentare una denuncia e rimanere anonimi, poichè l’autore della stessa deve essere identificato e sottoscrivere l’atto, con firma autenticata. Tuttavia, come accennato sopra, qualunque documento, anche anonimo, contenente notizia di reato perseguibile d’ufficio, se vi sono elementi validi, può essere presa in considerazione dalla polizia giudiziaria e dalla procura e portare all’apertura di un fascicolo.

Ovviamente l’unico modo per rimanere anonimi è inviare una lettera, per esempio con posta prioritaria, senza indicare le proprie generalità, da far pervenire alle autorità competenti:

Per conoscenza
– alla Procura della Repubblica
– alla Stazione dei Carabinieri del posto
– al Commissariato della Polizia Provinciale
– alla Guardia di Finanza
– alla Direzione Regionale dell’Inps
– alla Direzione locale dell’Inps.

Nella denuncia é bene dare tutte le indicazioni precise e fornire prove concrete per cui si ritiene un soggetto un finto invalido civile.

Ricapitolando, sebbene una denuncia anonima sia inutilizzabile, può essere comunque idonea a stimolare l’attività del P.M. o della polizia giudiziaria allo scopo di intraprendere un’azione conoscitiva, per verificare che si tratti realmente di una “notitia criminis” da approfondire.

Hai bisogno di aiuto?