Come diventare insegnante di sostegno 2012

L’insegnante di sostegno é previsto per le scuole dell’infanzia, per le scuole elementari, ma anche medie e superiori, lavora a sostegno degli studenti portatori di handicap, per favorirne l’integrazione non solo scolastica ma anche sociale e per aiutarli nel potenziare le proprie abilità. Opera quindi nella sfera non solo scolastica, ma anche cognitiva, affettiva e relazionale dello studente.

A partire dall’anno accademico 2011/2012, sono stati chiariti alcuni aspetti fondamentali per l’accesso a questa professione: per esercitare l’attività di insegnante di sostegno é infatti stato stabilito che occorrono gli stessi requisiti (titolo di studio e abilitazione), previsti per gli insegnanti di scuola dell’infanzia, primaria, medie e superiori.

Secondo l’attuale normativa in Italia occorre quindi:

Per la scuola dell’infanzia e primaria una laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della formazione primaria, a numero programmato (é quindi necessario superare un test d’accesso) al cui termine si consegue direttamente l’abilitazione all’insegnamento (non sono necessari nè tirocini nè esami, la stessa laurea é abilitante all’insegnamento). Seguendo durante il corso di laurea le attività didattiche aggiuntive di sostegno (pari 400 ore), si acquisisce titolo per essere ammessi anche ai concorsi per l’attività didattica di sostegno.

Per le scuole medie e superiori occorre una laurea triennale e una biennale magistrale. Un successivo anno di TFA (tirocinio attivo) al termine del quale, dopo il superamento di un esame, otterremo l’abilitazione all’insegnamento (diversamente dai laureati in scienze della formazione, la cui laurea abilita direttamente). Per diventare insegnante di sostegno é necessario, inoltre, un corso di specializzazione nelle attività di sostegno didattico a studenti disabili.

L’accesso al corso di specializzazione per il sostegno é a numero programmato (occorre superare un test di ammissione) e bisogna essere quindi già in possesso dell’abilitazione all’insegnamento. Il corso prevede attività didattica, un tirocinio della durata di 300 ore e il superamento di un esame finale.

Attualmente i corsi di specializzazione nelle attività di sostegno sono attivati esclusivamente presso le università.

Hai bisogno di aiuto?