Come diventare regista teatrale

Il teatro e la sua forma di espressione ti affascinano da quando sei bambino? Oppure é una passione che hai scoperto solo ora? Un attore deve essere in grado di esprimere emozioni nel pubblico, di coinvolgere, di attirare l’attenzione su di se e deve essere preciso, soprattutto a teatro, dove non é possibile ripetere la scena.

Ma dietro quella dell’attore, si nasconde un’altra figura: sommessa, dietro le quinte, ma non meno importante, anzi, é lui l’anima della scena. Come diventare regista teatrale? Esiste una formazione specifica oppure é un mestiere che si apprende direttamente sul campo, affiancando magari registi esperti?

Entrambe le strade sono certamente valide, ma come sempre studio ed esperienza pratica sono due elementi fortemente legati. Il DAMS (discipline delle arti, della musica e dello spettacolo). Grazie a questo specifico corso di laurea, tramite uno studio serio e rigoroso, potremo acquisire le competenze necessarie sulla storia e la tecnica delle arti, potremo fare pratica editoriale, televisiva, musicale e organizzativa.

Per essere ammessi al DAMS occorre un diploma di scuola media superiore di durata quinquennale e un voto di maturità maggiore o uguale a 70/100. Chi ha avuto un voto inferiore dovrà superare un test di cultura generale, capacità logiche e di ragionamento, interpretazione di testi. Dove si trovano i DAMS? I più importanti sono quelli di Bologna, Torino e Roma, possiamo considerare anche la possibilità di iscriverci alla facoltà di lettere che spesso ha specifici indirizzi rivolti allo spettacolo.

Hai bisogno di aiuto?