Come diventare trader finanziario

Non é facile anticipare l’evoluzione dei mercati finanziari, ma non é neanche impossibile fare delle previsioni. Analizzando il trend storico di un’azienda, le prospettive di crescita, il sentiment degli operatori del mercato e tutta un’altra serie di variabili del sistema borsistico, é possibile fare delle ipotesi.

La Borsa comunque, nonostante le previsioni (anche quelle derivanti dalle valutazioni più precise), può prendere una piega diversa da quella ipotizzata. Questo perchè ci sono anche degli elementi esterni a cui potrebbero essere soggette le oscillazioni del mercato. Ma se hai deciso di intraprendere questa strada, questo lo sai benissimo. Allora: come diventare trader finanziario? E come fare trading on line?

Innanzitutto chiariamo i primi dubbi: per diventare trader finanziario professionista (dipendente di un’impresa o indipendente) non é necessaria la laurea. È ovvio che una laurea in economia (soprattutto con un curriculum che contempli appunto i mercati finanziari) ti avvantaggerà molto nei tuoi studi. Abbiamo sottolineato la parola “Studi”, hai letto bene: per intraprendere questa professione infatti dovrai studiare molto, soprattutto da autodidatta, oltre a seguire specifici master e corsi, seguire l’andamento dei mercati finanziari prima di addentrarti realmente nel settore e rischiare capitali.

Attualmente aumenta sempre più il numero delle società di trading, che appunto forniscono agli utenti, dopo aver stipulato con essi un apposito contratto (che il più delle volte é scaricabile on line) un software per controllare in tempo reale i mercati finanziari e acquistare prodotti con un click. Tutto quello di cui abbiamo bisogno sarà quindi un computer, una rete internet, chiaramente un conto corrente e il suddetto software da installare sul PC dato dalla società di trading (che fornirà anche username e password per il login nel sistema).

La società periodicamente preleverà le imposte e le commissioni sul capital gain. Ah, dimenticavamo: un’altra cosa che serve sono i tuoi risparmi. Ma attenzione: così come può sembrare semplice comprare e vendere azioni con un click é altrettanto facile bruciare i propri risparmi. Se quindi hai deciso di intraprendere quest’attività, valuta bene ogni aspetto, rivolgiti anche a un commercialista per la parte fiscale e amministrativa e soprattutto, ricorda che non esistono ricette magiche.

Hai bisogno di aiuto?