Come domiciliare le bollette in banca

Ti arrivano a casa le bollette Telecom, Enel o gas? Possiedi un conto corrente in banca e vorresti liberarti dell’impegno di fare la fila in posta per pagare i bollettini? Allora chiedi la domiciliazione bancaria delle tue bollette e utenze varie: é semplice e veloce e ti libererai da ogni impegno.

Come domiciliare le bollette in banca ed evitare le lunghe e noiose code alla posta per pagare le utenze? Se possiedi un conto corrente e quindi un codice IBAN (ossia il codice alfanumerico di 27 caratteri che identifica il tuo conto corrente), puoi chiedere la domiciliazione. Vediamo come.

Bolletta

Come domiciliare le bollette in banca

Possono chiedere la domiciliazione bancaria i titolari di:

– conto corrente bancario o postale classico;
– conto corrente online;
– carta conto, ossia le nuove carte prepagate dotate di IBAN (come per esempio la Postepay Evolution).

Per chiedere la domiciliazione delle utente tramite RID (ossia con addebito diretto su conto corrente), in due modi:

– recandoti in banca (o in posta se possiedi un conto postale) con la o le bollette che intendi domiciliare e i tuoi documenti (carta di identità e codice fiscale). L’addetto allo sportello ti farà compilare un modulo per la richiesta della domiciliazione.

– Chiamando il servizio clienti del gestore dell’utenza o delle utenze che intendi domiciliare. L’operatore call center ti invierà per email o per posta (a tua scelta), il modulo da compilare per chiedere la domiciliazione. Una volta compilato il modulo dovrai spedirlo di nuovo al gestore. Non dovrai quindi recarti in banca o posta per chiedere la domiciliazione Rid, perchè si occuperà di tutto il tuo gestore.

A questo punto quindi, la banca o la posta preleverà in automatico gli importi dovuti dal tuo conto corrente. A casa tua continueranno comunque ad arrivare le fatture, per cui potrai continuare a monitorare come prima le tue spese.

I costi

Solitamente la domiciliazione bancaria é gratuita. A volte però, la banca addebita dei costi, per cui, prima di attivarla, chiedi informazioni sugli eventuali costi.

Il blocco del RID: la disdetta

Se in futuro dovessi decidere di chiudere uno o più addebiti RID, dovrai contattare immediatamente la banca: compilando uno specifico modulo potrai chiedere il blocco degli addebiti.

Hai bisogno di aiuto?