Come e dove comprare oro da investimento

Risparmiatori e investitori privati, vedono l’oro come una sorta di assicurazione contro la svalutazione della moneta, l’inflazione, contro le politiche monetarie deficitarie della politica, italiana, europea, estera. Ma soprattutto, si investe in oro quando i guadagni reali derivanti dai titoli di Stato o dal denaro contante sono negativi oppure in riduzione.

L’oro quindi, é ancora visto come un porto sicuro. Ma come comprare oro da investimento e dove? E soprattutto: conviene acquistare oro da investimento? Quali sono i guadagni che ci si può aspettare?

Oro

Come comprare oro da investimento

Nel terzo millennio, oltre a comprare oro fisico (lingotti, gioielli…), esiste anche la possibilità di acquistare il cosiddetto “oro di carta” detto anche “oro finanziario”. Vediamo meglio le caratteristiche di questo tipo di investimento.

!. Oro di carta. Oltre a comprare oro fisico, é possibile anche comprare fondi, certificati specializzati, oppure Etc (Exchange Traded Commodity), ossia degli strumenti finanziari dedicati e specializzati che permettono di investire i soldi in una o più materie prime. La maggioranza di questi prodotti finanziari utilizza prodotti derivati, ossia il cui rendimento é legato all’andamento della quotazione dell’oro. In questo modo quindi, non si acquista oro fisico, ma si acquistano prodotti finanziari il cui rendimento é collegato alla quotazione dell’oro.

2. Oro fisico. I risparmiatori possono anche decidere di acquistare oro fisico, lingotti per esempio. I lingotti possono essere di qualsiasi peso, occorre però chiarire che il loro valore al grammo è inversamente proporzionale al peso: ciò significa che, per esempio, 50 lingotti da un grammo l’uno, hanno un valore superiore rispetto a un lingotto da 50 grammi. Il maggior costo è dato dal maggior costo di produzione. Un vero lingotto di qualità ha un numero di serie, almeno il 99,5% di purezza e deve inoltre avere un peso certificato ufficialmente.

Dove comprare l’oro

Per gli strumenti finanziari legati alla quotazione dell’oro, ci si può rivolgere agli intermediari specializzati, quindi anche alla propria banca dove si ha aperto il proprio conto corrente. Per l’oro fisico, quindi per l’acquisto di lingotti, monete e placchette, ci si può rivolgere anche alla propria banca (Banca Etruria e Banca Popolare di Vicenza sono le banche maggiormente attive in questo tipo di investimento, ma è’ possibile rivolgersi anche altre banche.

I lingotti, possono essere acquistati anche presso i rivenditori automatici. Hai mai visto negli aeroporti i distributori di oro? Esattamente, quelli lì. Si chiamano distributori “Gold to go” e permettono di comprare piccoli lingotti da 24 carati e placchette. In Italia, ci sono due distributori di questo tipo: uno presso l’aeroporto di di Orio al Serio di Bergamo e un altro presso l’aeroporto di Linate a Milano.

Hai bisogno di aiuto?