Come economizzare

Una vita semplice non é detto che sia una vita di privazioni: non serve comprare, accumulare e avere tantissime cose per essere felici. Lo dimostra lo show biz: non si contano più le celebrità che, pur avendo montagne di denaro, non solo non sono felici, ma entrano ed escono da cliniche di disintossicazione e riabilitazione.

Non possiamo neanche affermare il contrario e dire che i soldi non rivestano alcuna importanza nella civiltà odierna. Come dicevano i saggi latini, “virtus in media”, la virtù sta nel mezzo. Probabilmente una vita semplice, decorosa, ma senza gli eccessi che la vita odierna ci propone e impone, é molto più ricca, sotto tanti altri profili, rispetto a una vita spesa alla continua ricerca, e spesa, del denaro.

Come economizzare in casa e non solo

Risparmiare al giorno d’oggi é diventato un obbligo e per molti sembra non essere facile. Ma forse, alcuni non hanno ancora imparato a risparmiare nel modo corretto. Ci sono tanti metodi per economizzare le spese, a cui magari non badiamo. Occorre innanzitutto, per chi ne é schiavo, abbandonare l’ossessione per il denaro, usarlo in maniera più saggia con acquisti validi. Ecco alcune regole, che chi vuole economizzare, dovrebbe tenere sempre a mente.

1. Meditiamo su quello che realmente ci occorre. A cosa ci servono 10/20 paia di scarpe, 10 creme diverse per il viso o 20 cravatte? Probabilmente il 70% di tutto ciò, rimarrà chiuso in armadio e quando vorremmo utilizzarlo, forse non ci starà più bene addosso o non ci piacerà più.

2. Evitiamo di vestirci sempre all’ultima moda. Le mode passano, fin troppo velocemente. Oggi si usano i pantaloni a zampa, domani gli stretch. Dopodomani le maglie XXL e fra una settimana quelle strettissime.

Cerchiamo di comprare abiti che ci facciano sentire comodi e che vadano bene sempre, classici, qualunque sia la moda del momento. Usciamo dagli schemi convenzionali che vogliono farci credere che siamo vestiti bene solo con capi firmati, cominciamo a pensare e ad agire in modo diverso: questo é veramente essere alla moda! Magari concediamocelo anche qualche capo all’ultimo grido, se proprio ci piace, un paio, non di più.

3. Attenzione all’acqua e alla corrente: evitiamo di lavarci i denti con l’acqua che scorre o di lasciare accese tutte le luci di casa anche quando non serve (prestando attenzione noteremo che capita più spesso di quanto ce ne rendiamo conto).

4. Monitoriamo le nostre finanze, appuntando la spesa giornaliera su un un blocco note: potremo così avere sempre un resoconto dettagliato di quello che entra e di quello che esce. Osservare, leggere e meditare entrate e uscite su questo quaderno, potrebbe farci capire che probabilmente qualcosa non ci serve realmente.

5. Autoproduzione. Ci sono tante cose che possono essere fatte in casa: creme, detersivi, saponi, oggetti. Su internet e Youtube é possibile trovare semplici video esplicativi per fare qualsiasi cosa! Anche come tagliarsi i capelli, farsi la ceretta e tagliare la barba. Lo stesso vale per tutte quelle attività che richiederebbero l’intervento di un tecnico, come riparare un rubinetto o pitturare una stanza.

6. Riscopriamo il sapore dei mercati! I centri commerciali hanno preso il sopravvento su tantissime attività, ma non dimentichiamo che anche al mercato potremmo trovare tante cose (abiti, frutta, verdura, ecc..) di qualità e dal prezzo conveniente. Inoltre il mercato é in paese, mentre magari il centro commerciale dista km: a questo si aggiungerà anche il risparmio della benzina.

7. Tempo libero. Per le cene, i centri benessere ed anche le vacanze, sono sorti tanti siti di deal (Groupon, Gropupalia, Letsbonus, Poinx, etc.), che permettono di risparmiare addirittura fino al 90% sul prezzo di listino. Iscriviamoci a qualcuno di questi siti: le newsletter ci avviseranno quando ci sarà qualcosa di interessante per noi.

In conclusione: risparmiare sulla spesa é possibile, basta aguzzare un po’ l’ingegno e scoprire sempre nuovi metodi per spendere bene, su tutto, in maniera soddisfacente, istruttiva e divertente.

Hai bisogno di aiuto?