Come emettere una fattura

La fattura é il documento fiscale più importante per un imprenditore. Per molte attività imprenditoriali é sufficiente l’emissione di uno scontrino o di una ricevuta fiscale (che sono dei documenti semplificati), per altre invece é necessaria la fattura. Come emettere una fattura senza fare errori?

Sebbene si tratti di un documento molto comune infatti, sulle modalità di emissione, sul contenuto o sulla compilazione sono diffusi molti dubbi, relativi al calcolo o lo scorporo dell’IVA, agli importi da inserire, alle dicitura da utilizzare. Vediamo insieme come fare una fattura evitando alcuni imbarazzanti errori grossolani!

Come emettere una fattura

Una fattura può essere fatta a mano, utilizzando appositi moduli prestampati e inserendo di volta in volta i dati della nostra impresa (ragione sociale, indirizzo, partita IVA, importi…), oppure può essere compilata al pc (che calcola e scorpora anche l’IVA) grazie ad appositi e semplici programmi, come Excel per esempio. Il sistema carta e penna é infatti accettabile quando si fanno poche fatture, ma per chi ne fa molte al giorno e soprattutto, per dare un’immagine più moderna della propria attività imprenditoriale, è preferibile l’uso del computer.

 

Ecco un esempio di fattura generica:

Azienda emittente fattura
via dei Vico 32
00100 Roma
P.IVA 12345678910
COD. Fiscale

Azienda cliente
via della Strada 49
00100 Roma
P.IVA
COD. FISCALE

Fattura n._________ del ___________

DESCRIZIONE DELL’OGGETTO (O DELLA PRESTAZIONE)

3 porte a soffietto _________________________350€
1 trapano _______________________________120€
4 tute da lavoro___________________________135€

TOTALE IMPONIBILE _____________________605€
IVA AL 21% ___________________________127,05€
TOTALE DA PAGARE ___________________732,05€

MODALITÀ DI PAGAMENTO
Bonifico bancario da effettuarsi a
Pinco Pallino
conto corrente n.______________
IBAN _____________________________
CODICE BIC/SWIFT ____________________

Hai bisogno di aiuto?