Come fare scalping nel forex

Cosa si intende per scalping nel forex? Si tratta di una normale operazione di trading on line di valute, lo scalping però, al posto di durare minuti, ore o giorni, dura meno di un minuto. Lo scalping nel forex è quindi praticamente il trading veloce: il trader acquista/vende una coppia di valute, per poi venderla acquistarla entro pochi secondi, meno di un minuto.

Oltre il minuto infatti l’operazione é da considerarsi di trading regolare. Come fare scalping nel forex? Come ormai abbiamo intuito, teoricamente, occorre che l’operazione di trading sia chiusa in meno di un minuto e ovviamente che questo generi dei guadagni per il trader. L’obiettivo dello scalping infatti é quello di ottenere piccoli profitti esponendo i soldi investiti a rischi minimi, con un’operazione veloce.

È sempre possibile fare scalping? Anche in questo caso la risposta é teoricamente si: se per esempio acquistiamo una coppia di valute e dopo pochi secondi ci conviene già venderla, abbiamo raggiunto il nostro scopo. Ma se entro un minuto non c’è convenienza a effettuare l’operazione opposta, il trader ha di fronte a se due opzioni:

1) fare scalping comunque: quindi chiudere l’operazione e pur non avendo guadagni, subire una perdita oppure un pareggio.
2) non fare scaping e attendere un momento migliore per chiudere l’operazione.

Le oscillazioni del cambio in pochi secondi, spesso sono minime, per questo chi fa scalping opera con leve più alte possibili, per cercare di massimizzare il margine. Lo scalping si basa anche su movimenti di soli 2-3 pips ecco perchè si attribuisce una leva finanziaria elevata. Ovviamente come controparte, operando con alte leve finanziarie, anche il rischio di perdere è maggiore.

Come fare scalping nel forex

ESEMPIO DI SCALPING: Uno scalper apre una posizione con 1000$ e con una leva finanziaria di 1:100. Quindi sta investendo un capitale nominale di (1000×100)100.000 dollari. La leva finanziaria serve quindi ad aumentare, in maniera nominale, l’operazione di trading. E proprio sul valore nominale si calcoleranno profitti o perdite. Supponiamo quindi di comprare 100.000 unità di EUR/USD. Per ogni pip supponiamo che il guadagno sia di 10$. Se in pochi secondi il cambio varia a nostro favore di 4 pips, otterremo già un guadagno di 40 dollari, in pochi secondi. Al contrario se varia a nostro sfavore perderemo o potremo continuare a tenere aperta la posizione fin quando, si presume, non azzereremo la perdita o otterremo un guadagno.

Quando fare scalping?

Andamento dell’economia: una notizia economica (per esempio una modifica che tassi della Banca centrale, un dato sull’occupazione di un Paese, ecc.) influiscono sul valore delle valute anche sullo scalping. In prossimità di notizie economiche e/o subito dopo, possono esserci significative oscillazioni: un momento favorevole per lo scalping.

Monitorare l’ADX (Average Directional Index): questo indice non mostra il trend (come per esempio i candle stick), ma la forza del trend. Solitamente un AD sotto 20 sottolinea un trend debole, sopra 40 un trend forte.

Le Bollinger band: quando il prezzo è fuori dalle bande di bollinger, é possibile prevedere (come sempre senza certezza assoluta) che il trend continui come allo stato corrente. In caso contrario é possibile prevedere inversioni di trend.

LEGGI ANCHE: COME PAGARE LE TASSE SUL FOREX

Hai bisogno di aiuto?