Come funziona il pagamento in contrassegno

Abbiamo deciso di comprare un oggetto che ci serve, ma nei negozi della nostra zona non lo abbiamo trovato? Proviamo a cercare on line: i negozi di e-commerce ormai sono tantissimi e le modalità di pagamento adatte a tutte le esigenze. Si può pagare con carta di credito, con prepagata, con bonifico, oppure con contrassegno.

Pagare in contrassegno significa che pagheremo al corriere postale, una volta che ci consegnerà la merce. On line quindi non dobbiamo pagare nulla, dobbiamo solo procedere con la conferma dell’ordine e, successivamente, quando il corriere ci porterà la merce a casa, potremo pagare direttamente in contanti a costui.

Attenzione però: spesso i venditori on line, a chi sceglie di pagare in contrassegno, aggiungono, all’importo totale speso, le “spese di contrassegno”. In pratica se paghiamo per esempio tramite carta, tramite paypal o bonifico, oltre al costo della merce e quello delle spese di spedizione, non dovremo pagare nulla.

Se invece paghiamo in contrassegno, potrebbe esserci richiesta una somma aggiuntiva (di solito corrispondente a pochi euro), sempre da dare al corriere, insieme alle altre spese. Economicamente quindi, un pagamento in contrassegno potrebbe non essere conveniente rispetto alle altre modalità previste (paypal, carta di credito o prepagata, bonifico, etc.).

Hai bisogno di aiuto?