Come funziona la dichiarazione dei redditi in parole semplici

È la prima volta che fai la dichiarazione dei redditi e non sai come fare? Come funziona la dichiarazione dei redditi, quali documenti servono e a chi bisogna consegnarli?

La dichiarazione o denuncia dei redditi, serve a dichiarare i redditi percepiti durante l’anno solare (dal 1 gennaio al 31 dicembre). Oltre ai redditi, é possibile anche presentare tutte le ricevute e gli scontrini attestanti spese detraibili e deducibili. Le spese scolastiche, sanitarie, per ristrutturazione di immobile, le spese di interesse sui mutui e tante altre ancora, sono detraibili ai fini IRPEF e quindi presentandone il documento attestante é possibile ottenere un rimborso. Come fare?

Ogni anno il tuo datore di lavoro (o i tuoi datori se ne hai più di uno), ti invieranno il CUD, che é la certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente e assimilati. Il CUD contiene la somma totale dei redditi, le relative ritenute di acconto pagate e le detrazioni effettuate. Solitamente i datori di lavoro consegnano il CUD entro febbraio di ogni anno. Non occorre che tu ne faccia apposita richiesta: il tuo datore di lavoro é obbligato a consegnartelo spontaneamente ogni anno.

Una volta che hai il tuo CUD (o i tuoi CUD), puoi presentare la dichiarazione dei redditi: prendi tutte le ricevute delle spese detraibili e deducibili (spese scolastiche, mediche, spese per interessi passivi su mutui ed oneri accessori, spese di affitto, spese per asili nido, ecc.) e portale a un commercialista, a un CAF o ad altro professionista abilitato. Questi si occuperà di fare, per tuo conto, la dichiarazione dei redditi.

La dichiarazione dei redditi la puoi compilare anche tu, non é obbligatorio che sia il commercialista o il CAF a farla per te. Chiaramente però, se non sei molto ferrato sull’argomento, é meglio che ti rivolga a dei professionisti, anche perchè il compenso é solitamente sostenibile, anche considerando che, con la dichiarazione dei redditi, se hai avuto molte spese detraibili e deducibili, sarai a credito con il fisco e otterrai un rimborso. Il commercialista (o il CAF o altro intermediario abilitato), ti comunicheranno a quanto ammonta il tuo credito (o eventualmente, il tuo debito). Solitamente il rimborso viene erogato intorno a luglio/agosto, direttamente sulla tua busta paga, tu non devi farne alcuna specifica richiesta: é bastata la dichiarazione dei redditi che hai presentato.

Hai bisogno di aiuto?