Come guadagnare con un blog di cucina

Cosa ci spinge ad aprire un blog di ricette? Se é il mero desiderio di monetizzare, stiamo molto probabilmente partendo con il piede sbagliato. Quello che deve spingerci ad aprire un blog di cucina, deve essere innanzitutto il desiderio di condividere le proprie ricette preferite, i propri successi, i trucchi, ma anche i propri sbagli, confrontandosi con il vastissimo mondo del web.

Se ci mettiamo passione, impegno e dedizione, se curiamo il nostro blog con costanza e precisione, i risultati arriveranno sicuramente, in termini di visite e conseguentemente di guadagni! Ma quindi, come aprire un blog? Come gestire al meglio e guadagnare con un blog di cucina?

Aprire un blog di cucina: la scelta della piattaforma

La primissima cosa da fare é sicuramente quella di riflettere bene sulla piattaforma da scegliere. Su internet ce ne sono diverse, completamente gratuite e che non richiedono particolari abilità informatiche per la creazione di un blog, in maniera assolutamente gratis e veloce! Tra queste ci sono Splinder, Blogspot, WordPress… Blogspot (che appartiene a Google) é molto semplice e intuitiva, basta trascinare le applicazioni per installarle. Anche le altre piattaforme non sono per nulla difficili da utilizzare.

La scelta del nome del blog e della grafica

Ora dobbiamo pensare a un nome carino da dare al nostro blog. Attenzione: moltissimi nomi ormai sono già stati occupati da qualcun altro, per cui la scelta non sarà così facile come si potrebbe pensare!

Abbiamo scelto un nome carino? E allora finalmente possiamo iniziare a creare il nostro blog con la piattaforma scelta! Ogni piattaforma offre la possibilità di scegliere tra svariati template e temi grafici: ovviamente scegliamone di colorati e simpatici. Un blog tetro e cupo non attirerebbe di certo nessuno! I migliori blog sono quelli con le linee pulite, con pochi fronzoli e che siano facili da usare, che permettano di trovare subito quello che si cerca.

Come scrivere i post

Cerchiamo di attirare l’attenzione di instaurare con i nostri lettori (scriviamo come se già avessimo un seguito di lettori) un rapporto di allegria e leggerezza. Non limitiamoci quindi a elencare freddamente ingredienti e ricette. Inseriamo magari aneddoti e curiosità. Meglio ancora se ogni passo del procedimento é corredato da foto passo per passo oppure un video per l’intera ricetta. Scriviamo post con frequenza e costanza.

Pubblicità: come guadagnare con un blog di cucina

Migliori saranno i contenuti del nostro blog, più saranno i visitatori. A un certo punto possiamo finalmente decidere di inserire spazi pubblicitari. Un’interessante possibilità (e la più usata dai blogger) é quella di aderire al circuito di Google Adsense: per ogni click che i visitatori faranno sulla pubblicità del nostro sito, Google ci pagherà una somma. Al raggiungimento di 100 dollari riceveremo il primo compenso (tramite assegno o bonifico).

Hai bisogno di aiuto?