Come incassare una cambiale scaduta

Abbiamo in tasca una cambiale ma, per una serie di motivi, non siamo riusciti a incassarla. Tra l’altro il debitore non si è fatto sentire e la cambiale é scaduta! Come incassare una cambiale scaduta, é ancora possibile riscuotere il denaro dal debitore?

La cambiale, seppur scaduta, se il debito non é ancora stato pagato, conserva intatto il suo valore nei confronti dell’obbligato principale (ossia verso colui che ha firmato la cambiale sulla parte frontale, invece, sugli eventuali giratari che appongono la firma sulla parte posteriore della cambiale, non possiamo più agire). Cosa fare quindi per ottenere il denaro di cui siamo creditori? È possibile agire in vari modi: vediamo quali.

Innanzitutto telefoniamo o inviamo una raccomandata al debitore, informandolo di aver conservato la cambiale (possiamo anche allegare una fotocopia) e richiedere il pagamento entro la data X. Ovviamente é meglio non pretendere il pagamento immediato (per esempio per il giorno dopo), ma dare un periodo di tempo congruo. Nella lettera inseriamo anche i nostri recapiti per eventuali comunicazioni.

A questo punto la situazione si può evolvere in due modi:

1- Il debitore ci contatta per concordare metodi e tempi di pagamento e chiudere la faccenda.

2- Il debitore non paga e in questo caso non ci resta che intraprendere vie legali, contattare un legale che curerà l’emissione di un decreto ingiuntivo fino all’eventuale pignoramento forzato presso l’abitazione del debitore.

Hai bisogno di aiuto?