Come incrementare le vendite

Che cosa hanno in comune un bar, un supermercato, un’edicola, una tabaccheria, un’agenzia immobiliare, oppure semplicemente un negozio on line su Ebay? La risposta purtroppo é scontata: le difficoltà economiche che caratterizzano questo periodo di crisi. Come andare avanti nonostante tasse, concorrenza (soprattutto dai Paesi emergenti esteri), cali di vendite e crisi? Come incrementare le vendite?

C’è un modo per aumentare le vendite e i margini velocemente? Come attirare nuovi clienti? Ci sono tanti metodi per acquisire nuova clientela. Ovviamente la cosa importante é trovare il metodo giusto e sceglierne uno efficace per la nostra attività.

I punti essenziali che dobbiamo tenere a mente, nella gestione di un’attività, qualunque essa sia, sono i seguenti:

1. Farsi conoscere sul mercato.
2. Attirare la clientela, nel maggior numero possibile.
3. Selezionare i clienti, una volta ottenuta una vasta gamma di clientela.

Ciascuna di queste fasi é importantissima per strutturare la propria attività, sia che vendiamo prodotti fisici, servizi, se possediamo un bar, un ristorante, un supermercato.

Fase 1: farsi conoscere sul mercato. Il metodo per farsi conoscere é la pubblicità. Occorre investire in pubblicità. Purtroppo però, non sempre un’azienda ha la possibilità di investire in pubblicità per farsi conoscere e attirare nuovi clienti. Uno dei sistemi più efficaci e con minor investimento é senza dubbio rappresentato da internet. Creiamo un sito web relativo alla nostra attività, una pagina Facebook e iscriviamoci ai siti relativi al nostro settore (se per esempio abbiamo un ristorante, o un albergo, potremmo inserirci in Tripadvisor).

Fase 2: acquisire nuova clientela. La fase 2 é strettamente correlata alla fase 1. Occorre farsi conoscere e quindi acquisire il maggior numero di clienti. Internet al giorno d’oggi é sicuramente una grande fonte d’auto, come accennavamo prima. Possiamo anche prendere in considerazione la possibilità di partecipare ai siti di deal (ovvero acquisti di gruppo), tipo Groupon, Groupalia, Poinx, etc. Qui potremo inserire la nostra offerta: ci faremo praticamente pubblicità a costo zero ed anzi, avremo anche un’entrata economica poichè guadagneremo sulla quantità.

Fase 3: mantenere la clientela e selezionarla. Questa fase é difficilissima. I clienti sono come le bandiere: vanno da qualsiasi parte, soprattutto quando vedono prezzi inferiori. E la concorrenza di questo periodo, é davvero spietata. Come selezionare i clienti? Prendiamo sempre l’esempio di cui sopra e supponiamo di essere un ristoratore che si è fatto pubblicità tramite Groupon, attirando un grande numero di clientela.

Molti ristoratori, a una fetta di clientela selezionata ricavata dai deal on line, rilasciano una tessera. Ci siamo fatti pubblicità sui siti di deal inserendo una cena per due a 30 euro? Rilasciamo alla coppia una tessera, che da diritto, allo stesso modo, ad una cena a 30 euro per due. In questo modo quei clienti la prossima volta non si rivolgeranno più ai deal on line, ma telefoneranno direttamente a noi (che quindi risparmieremo anche sulla percentuale da dare al sito di deal). Facciamoci rilasciare dai clienti la loro mail: li avviseremo ogni qualvolta ci saranno offerte o eventi. I clienti saranno sicuramente felici di rimanere in contatto con noi!

Hai bisogno di aiuto?