Come investire in oro e diamanti senza rischi

Investire in azioni in Borsa? Redditizio, forse, ma troppo rischioso. Non fa per noi. Investire in titoli di Stato, Bot, Cct, Ctz? Ormai neanche quelli, secondo qualcuno, sono più sicuri come una volta. D’altronde i tassi di interesse sono troppo bassi. Allora, cosa fare? Mettere i soldi risparmiati sotto il mattone? In realtà ci sono anche altre forme di investimento interessanti e che meritano attenzione: una fra tutte, l’investimento in oro e diamanti. Ma anche in altre pietre preziose, opere d’arte, immobili (case o terreni) o in vini.

Complice l’incertezza e l’instabilità che ha dominato gli altri mercati, quello dell’oro e dei diamanti, ha avuto un boom e lo dimostrano anche i vari negozi “Compro Oro” disseminati per le città, che aprono uno dietro l’altro.

Le quotazioni dell’oro hanno infatti raggiunto livelli che non si toccavano da più di tre anni: un grammo di oro vale più di 30 euro. Conviene quindi investire in diamanti e oro? Il guadagno in effetti, può essere più alto rispetto ad altre tipologie di investimento, però bisogna fare attenzione a quando si compra e si vende. Per esempio, chi ha comprato oro più di tre anni fa, quando valeva meno di 30 euro al grammo, ora si ritroverebbe con dei guadagni, visto che un grammo vale circa 31,70 euro.

Occorre quindi seguire il mercato, per capire quando é meglio comprare oro e quando invece conviene venderlo. La cosa migliore é fissarsi dei limiti: quando il prezzo dell’oro scende sotto una certa soglia X, diciamo sotto i 29 euro al grammo, conviene comprare. Se invece il prezzo sale oltre i 30 euro al grammo, conviene vendere. Inoltre, é sempre consigliabile non investire più del 10-15% del totale del proprio portafoglio: la diversificazione degli investimenti é un elemento molto importante per un’attenta gestione dei rischi. L’oro può essere acquistato in oro fisico, in oro finanziario, in lingotti o in monete.

Un altro bene rifugio da considerare per chi é alla ricerca di un investimento per i propri risparmi, é rappresentato dai diamanti: il valore delle pietre preziose é infatti svincolato dall’andamento dei mercati finanziari e di solito, i rendimenti sono di un punto/un punto e mezzo percentuale superiore all’inflazione reale. Osservando la curva delle quotazioni di diamanti nel medio-lungo periodo, i valori continuano a salire. Il diamante é un bene per cui tutti hanno interesse a evitare i crolli: si tratta infatti di un bene in via d’estinzione.

Ad ogni modo, che decidiamo di investire in oro o diamanti, occorre essere sempre accorti: soprattutto attenzione agli intermediari. Sempre meglio scegliere una banca di fiducia che si occupi dei nostri investimenti.

Hai bisogno di aiuto?