Come investire in valuta estera

Conviene ancora investire in valuta estera? Quali sono le migliori monete in cui investire? L’investimento in moneta estera, nasce di solito da due motivazioni: la volontà di diversificare il proprio portafoglio di investimenti e/o la ricerca di un rendimento extra, generato semplicemente dall’andamento dei tassi di cambio.

Occorre chiarire che, quello valutario, è un investimento di tipo rischioso: sebbene si possano fare delle previsioni, sulla base dei trend passati e sulla base di altre variabili che vanno a toccare il tasso dei cambi, questo potrebbe comunque essere imprevedibile, poichè in questo tipo di mercati, non c’è mai certezza assoluta e un singolo evento può scatenare situazioni contrarie e impreviste.

Euro dollaro

Quando si parla di valuta si pensa subito al dollaro USA, oppure allo yen giapponese, o ancora alla sterlina inglese, ossia le monete per le quali si registrano più scambi con l’euro. Questo perchè, oggi, investire in valute, è alla portata di tutti i risparmiatori che abbiano un conto corrente: la maggior parte delle banche infatti, offre un servizio di trading online, in modo che l’utente possa, seduto comodamente a casa propria, comprare e vendere valute, con commissioni relativamente basse.

Ma come si guadagna nel mercato dei cambi? Conviene investire? Facciamo un esempio semplicissimo: supponiamo di voler investire 100 euro e, con questi, di voler comprare una valuta estera. Per guadagnare, dobbiamo comprare una valuta il cui valore in futuro, rispetto all’euro, aumenterà. Con 100 euro decidiamo ci comprare sterline: se per esempio il cambio euro/sterline é pari a 0,79 euro (significa che con 1 euro possiamo ottenere 0,79 sterline), allora otterremo 79 sterline.

Supponiamo che il tasso di cambio aumenti, a favore della sterlina e che quindi scenda a 0,70. Significa che con 1 euro si posso ottenere 70 centesimi di sterlina; al contrario, con una sterlina, si possono ottenere (1/0,70) = 1,428 euro. Prendiamo quindi le 79 sterline che avevamo comprato e trasformiamole in euro: 79 x 1,428 = 112, 8 euro. Abbiamo ottenuto un guadagno pari a 12,8 euro.

Questo è un esempio molto semplice su come si possa speculare sui cambi di valute; in realtà le possibilità di investimento in valuta sono molteplici: incroci tra monete, investimento in obbligazioni estere (in modo da avere in portafoglio titoli di stato esteri con tassi di interesse esteri, etc.).

Cosa influenza i tassi di cambio?

Prima di investire, occorre sempre considerare una serie di fattori che possono influenzare l’andamento di una moneta. Tra queste:

– le decisioni della Banca centrale. Se decide di immettere moneta nel sistema, il valore della moneta potrebbe diminuire. Al contrario, se decide di ridurre la moneta in circolazione, il suo valore potrebbe aumentare;

– Le aspettative sulle decisioni delle Banche centrali. Il sentiment é una variabile che influenza tutti i mercati borsistici e valutari. Non solo quindi influisce ciò che la Banca centrale decide realmente, ma anche cosa i mercati si aspettano. Ecco perchè il valore di una valuta, si riduce o aumenta già prima che la Banca centrale intervenga, sulla base di indiscrezioni o previsioni degli analisti.

– L’economia di un Paese, il potere di acquisto della valuta nazionale e quindi il livello dei prezzi. Un Paese con economia che va a picco, probabilmente vedrà la sua moneta indebolirsi rispetto alle altre.

Hai bisogno di aiuto?