Come leggere il contatore Enel

Come leggere il contatore Enel? Il contatore elettronico o trifase, può essere letto direttamente da casa: in questo modo possiamo controllarlo periodicamente e fare anche una stima dei consumi, oltre a comunicarli a Enel stessa (autolettura consumi energia elettrica). Come infatti possiamo notare, sul contatore c’è un display e a destra di questo c’è il “pulsante di lettura”.

Prima di procedere con la lettura dei consumi, é sempre bene accertarsi che il contatore funzioni perfettamente. Semplicissimo: se nell’angolo in basso a sinistra troviamo la scritta “L1″ significa che tutto é a posto,  se invece troviamo un triangolo con un punto esclamativo e in casa manca la corrente, potrebbe esserci qualche problema ed é il caso di contattare i tecnici Enel.

E ora procediamo con la lettura.

Schiacciamo il pulsante a destra del display: in questo modo scandiremo le varie pagine di lettura del contatore Enel.

1. Alla prima pressione infatti, appare la scritta “Numero Cliente”  seguita dal nostro codice identificativo.

2. Alla seconda pressione viene mostrata la tariffa in vigore:

– T3 significa che ai nostri consumi viene applicata una tariffa fissa.
– T2 e T3 che si alternano, indicano invece che viene applicata la tariffa bioraria.
– F1, F2, F3 infine, si riferiscono alle diverse fasce orarie: F1 si riferisce alla fascia oraria che va dalle 8 alle 19 dal lunedi al venerdi. F2 alla fascia oraria dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23, sempre dal lunedi al venerdi. Ed infine F3 alla fascia dalle 00,00 alle 7 e dalle 23 alle 24, tutti i giorni (week end e festivi compresi).

3. Alla terza pressione visualizzeremo la potenza istantanea, che si aggiorna automaticamente ogni 2 minuti. Cos’é la potenza istantanea? Rappresenta null’altro che la potenza utilizzata al momento della lettura.

4. Alla quarta pressione, avremo finalmente accesso alla sezione “Lettura – Potenza“. Qui saranno visualizzati i consumi attuali:

– A1 (riferito al consumo durante la fascia oraria F1),
– A2 (riferito al consumo durante la fascia oraria F2),
– A3 (riferito al consumo durante la fascia oraria F3),

A1, A2, A3, indicano il consumo effettivo di KWh nel periodo di riferimento attuale

5. Alla quinta pressione troveremo ancora le voci “A1,A2,A3″: queste fanno riferimento al consumo del mese precedente.

Hai bisogno di aiuto?