Come licenziarsi contratto a chiamata

Come funziona il contratto a chiamata? Cosa fare se abbiamo deciso di dare le nostre dimissioni? Il contratto a chiamata é particolare tipo di rapporto cosiddetto “discontinuo” o a “intermittenza”, esso può essere stipulato sia a tempo determinato (CTD) che a tempo indeterminato (CTI).

Come licenziarsi da un contratto a chiamata? In realtà le modalità sono le stesse previste per il contratto a tempo determinato e per quello indeterminato (sia per contratto a chiamata con obbligo di disponibilità che senza), per cui anche in questo caso dobbiamo avvalerci della stessa disciplina in caso di dimissioni. Ecco cosa fare per licenziarsi e un fac simile lettera di dimissioni.

Come licenziarsi contratto a chiamata a tempo indeterminato

Nel contratto a tempo indeterminato il lavoratore può licenziarsi in qualsiasi momento. Chiaramente non può abbandonare il lavoro da un momento all’altro, ma deve comunque dare le dimissioni con un termine di tempo di preavviso, che varia in base alla tipologia del contratto collettivo di riferimento. In assenza di norme specifiche si ricorre agli usi o all’equità per la determinazione dei termini di preavviso. Ovviamente rimane il diritto per il lavoratore, di licenziarsi senza preavviso qualora sussista una giusta causa (in caso di situazioni particolare gravità, come il non pagamento delle retribuzioni, una modifica dell’orario di lavoro, etc.) o durante il periodo di prova.

Come licenziarsi contratto a chiamata a tempo determinato

Il contratto a tempo determinato invece non può essere interrotto prima della scadenza del termine, nè dal datore di lavoro nè dal lavoratore, se non per giusta causa. Questo perché chi firma un contratto a termine garantisce al datore di lavoro una prestazione per un certo periodo di tempo e non può tirarsi indietro.

Ovviamente non si può rimanere legati a un contratto se non si vuole, nessuno può obbligare nessuno. Tuttavia il lavoratore che intenda licenziarsi senza giusta causa, dovrà mettere in conto che la controparte (il datore di lavoro) potrà chiedere un risarcimento danni, appunto per le dimissioni dal lavoro prima della scadenza contrattuale.

Ecco un fac simile di lettera di dimissioni, da inviare con raccomandata A/R al datore di lavoro o all’ufficio del personale dell’azienda:

Mio Nome
Indirizzo

Spett.le
Azienda …
Indirizzo…

Oggetto: dimissioni

Io sottoscritto/a ______________________ nato a ________________ il _____________

ho stipulato in data ________ il contratto a chiamata per la mansione di _____________.

Con la presente intendo rassegnare in data odierna le mie dimissioni e chiedo pertanto di chiudere il contratto lavoro in essere presso la vostra società.

Cordiali saluti

Data e Firma

Hai bisogno di aiuto?