Come operare in Borsa

Vogliamo ottenere un ricavo fisso mensile? Se stiamo valutando l’opportunità di “giocare” in Borsa (termine del tutto inappropriato ma che trova sempre più larga diffusione), non é più necessario rivolgersi alle banche, a consulenti vari, alla posta o ad altri intermediari ogni qualvolta desideriamo acquistare o vendere un’azione. Attualmente, grazie all’era di internet, é infatti possibile operare nei mercati finanziari da casa, comodamente seduti sulla propria poltrona.

Ultimamente sono nati molti servizi per il trading online, che sono offerti da varie banche, da Poste italiane o da strutture specializzate. Scegliamo quello che ci da maggiore soddisfazione in termini di facilità d’uso, che mette a disposizione i dati in tempo reale e che consente di eseguire automaticamente gli ordini di stop loss (ovvero la vendita automatica di quel titolo anche se non siamo al pc, nel caso in cui l’azione stia perdendo troppo valore). Una volta scelta la piattaforma di trading on line, come iniziare ad operare in Borsa?

Come e quando vendere titoli: ovviamente l’obiettivo é quello di ottenere un ricavo su base mensile, vendendo i titoli di cui siamo in possesso e il cui valore sia salito a sufficienza tanto da avere un bel guadagno. Qui é fondamentale non avere fretta: non vendiamo appena quel titolo inizia a salire di pochi spiccioli, anche perchè ogni operazione di trading on line ha una commissione da pagare, per cui alla fine dei conti il nostro guadagno potrebbe essere quasi nullo. Piuttosto continuiamo a monitorare i segnali di salita del titolo e vendiamo solo quando arriva il fatidico momento in cui diciamo: “Ecco, questo é veramente il momento giusto, il guadagno é per me sufficiente, posso vendere.”

Occorre fare attenzione a un altro fattore: informiamoci sulle date di distribuzione dei dividendi. Una volta all’anno infatti vengono distribuiti agli azionisti gli utili sui dividendi (questo non avviene sempre, é il consiglio di amministrazione della società a deciderlo). L’approssimarsi della data in cui potrebbero essere distribuiti i dividendi, potrebbe far alzare il titolo. Inoltre teniamo presente che se l’azienda ha realizzato dei buoni utili, forse ci converrebbe aspettare, intascare il dividendo e solo dopo vendere.

Quando comprare titoli in Borsa: il momento migliore é quello in cui il valore del titolo é più basso. Ma come facciamo a sapere che una volta comprato quel titolo prenderà a salire? Non potrebbe piuttosto continuare a scendere? Proprio per questo, prima di acquistare titoli, informiamoci sulla storia e il trend dell’azienda. Inoltre impostiamo sulla nostra piattaforma di trading on line lo stop less: in pratica inseriamo sulla piattaforma il massimo che siamo disposti a perdere, se il titolo scende sotto quella soglia di valore, automaticamente sarà inviata al mercato un’offerta di vendita da parte nostra, in modo da sbarazzarci di quel titolo. Tutto in maniera automatica, anche se non siamo al pc.

Hai bisogno di aiuto?