Come ottenere la disoccupazione

La disoccupazione è una prestazione consistente nell’erogazione di una somma mensile, a sostegno di chi ha perso il lavoro. Viene concessa dallo Stato e pagata tramite l’Inps a coloro che si trovano senza lavoro per licenziamento, scadenza del contratto, oppure sospensione per mancanza di lavoro. Come ottenere la disoccupazione?

La disoccupazione spetta a tutti i lavoratori subordinati (tutti senza distinzione di impiego o di qualifica), sono compresi anche i lavoratori a domicilio e spetta anche agli stranieri extracomunitari se perdono l’attività principale da cui si ottiene il reddito maggiore. Vediamo insieme come e a chi presentare la domanda.

Come ottenere la disoccupazione ordinaria

Requisiti per richiedere la disoccupazione ordinaria:

– almeno 52 settimane di contribuzione nei due anni precedenti la perdita del lavoro,
– almeno 24 mesi di assicurazione per la disoccupazione involontaria
– dichiarazione da compilare presso il Centro per l’Impiego della propria zona, di disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa. Quindi la primissima cosa da fare se vogliamo ottenere la disoccupazione é recarci presso un Centro per l’Impiego e richiedere l’apposita dichiarazione.

A chi fare la domanda:  va fatta direttamente all’INPS della nostra residenza entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro.

Quanto spetta e per quanto tempo: l’indennità di disoccupazione ordinaria è pari al 60% della retribuzione per i primi 6 mesi, al 50% per il settimo e per l’ottavo mese. La disoccupazione viene quindi erogata per 8 mesi, ma diventano 12 se il disoccupato ha un’età pari o maggiore di 50 anni e per i mesi che vanno dal nono al dodicesimo viene erogata una somma pari al 40% della retribuzione. L’indennità può essere erogata con assegno circolare, con bonifico o ritirata da un ufficio postale.

Come ottenere la disoccupazione ridotta

Questo tipo di disoccupazione spetta a chi non possiede i requisiti per richiedere quella ordinaria ma ha comunque uno o più periodi di lavoro dipendente di almeno 78 giorni in un anno, e può fare valere un contributo utile versato prima dei due anni precedente la domanda.

A chi fare la domanda:

– presso la sede INPS
– presso i patronati
– on line sul sito INPS.

Quanto spetta e per quanto tempo: L’ indennità é pari al 35% della retribuzione (calcolata dividendo l’importo totale delle retribuzioni ottenute in un anno, per il numero dei giorni lavorativi) per i primi 4 mesi ed al 40% per i successivi fino a un massimo di 6 mesi. Può essere riscossa tramite bonifico o presso l’ufficio postale di residenza, Non può quindi essere pagata con assegno.

Hai bisogno di aiuto?