Come ottenere un mutuo consolidamento debiti

Come funziona il consolidamento debiti? Il consolidamento debiti é un prestito che si propone come scopo quello di unire tutti i prestiti in uno solo: in questo modo non si devono pagare più rate ma una singola rata. Inoltre, fattore da non sottovalutare, grazie al consolidamento debiti é possibile chiedere una riduzione della rata o un prestito aggiuntivo.

Il prestito consolidamento debiti quindi, consente al cliente di avere un’unica controparte e di non dover pagare differenti e singole rate a istituti diversi e può essere richiesto anche quando si ha un mutuo in corso. Di seguito vediamo come chiedere e ottenere un mutuo di consolidamento debiti, anche con la possibilità di dilazionare nel tempo i pagamenti e di avere una rata più bassa.

Mutuo

A chi chiedere il consolidamento

Puoi chiederlo a una delle banche presso cui hai acceso i vari prestiti, oppure a una terza banca. Ti conviene andare a chiedere più preventivi, perchè ogni offerta può essere diversa e farti risparmiare qualcosa (le banche potrebbero avere tassi di interesse diversi).

Posso chiedere una rata più bassa?

Certamente. Supponiamo che tu stia pagando due prestiti, uno con rata mensile di 500 euro e uno con rata mensile di 200 euro. La somma delle rate é di 700 euro. Con il consolidamento prestiti puoi chiedere di pagare. in un’unica somma, una rata più bassa, per esempio 600 euro mensili al posto di 700. Di conseguenza però, si allungherà la durata di restituzione del prestito.

Posso chiedere liquidità aggiuntiva?

Anche in questo caso la risposta é affermativa. Se non sei cattivo pagatore, iscritto al CRIF e hai sempre onorato i tuoi debiti. Puoi chiedere che, insieme al mutuo di consolidamento prestiti, ti sia erogato un ulteriore prestito. Ovviamente devi possedere le garanzie necessarie per ottenerlo: busta paga, contratto a tempo determinato (o comunque un lavoro stabile) e, soprattutto, un’entrata monetaria sufficiente a garantire la restituzione del prestito.

Garanzie

In generale, per il consolidamento debiti non sono necessarie garanzie reali (come l’ipoteca), ma sono necessari alcuni requisiti:

– un’età compresa fra 18 e 75 anni
– un contratto di lavoro a tempo indeterminato, un lavoro stabile o una pensione INPS.

Alcuni istituti però, potrebbero chiedere delle garanzie aggiuntive, come la stipula di un contratto che preveda la cambializzazione delle rate, oppure la presenza di un garante (cobligato o fidejussore).

Hai bisogno di aiuto?