Come ottenere un prestito di 1000 euro

Hai bisogno di un prestito di 1000 euro, per delle spese improvvise, subito? 1000 euro é una somma che per alcuni potrebbe sembrare irrisoria, ma per altri, rappresenta un certo capitale. Non tutte le famiglie italiane riescono infatti a mettere soldi da parte e ad avere una piccola o grande somma di risparmi, da cui attingere al momento del bisogno.

Ecco perchè sono tante le banche e finanziarie che offrono piccoli e grandi prestiti. Tuttavia l’acceso al credito, per chi non può offrire reali garanzie, è comunque difficile. Ma non impossibile: grazie all’offerta SpecialCash di Poste Italiane, si può ottenere un finanziamento anche senza busta paga, per disoccupati e senza garante. Vediamola nel dettaglio.

Poste Italiane

Sebbene l’accesso a prestiti senza busta e senza garanzie sia abbastanza rischioso, Poste Italiane ha deciso di dare una mano alle famiglie in difficoltà, lanciando SpecialCash, un’offerta è rivolta a tutti i titolari di Postepay. I requisiti per ottenere il prestito, sono i seguenti:

– essere titolari di una carta prepagata Postepay. Non é quindi necessario avere un conto corrente;
– avere dai 18 ai 70 anni;

Il prestito può essere richiesto quindi anche da disoccupati e studenti, senza busta paga e senza garanzie (senza la firma di un fideiussore o ipoteca su immobile). Ovviamente, considerando questa caratteristiche, non può che trattarsi di un microprestito, infatti, é possibile richiedere 750 euro, 1000 o 1500 euro, che vengono accreditati direttamente sulla carta prepagata Postepay, Nel dettaglio:

– il prestito da 750 euro deve essere restituito con 15 rate mensili pari a 55,70 euro circa, per un costo finale di 835,50 euro.

– il prestito da 1000 euro deve essere restituito con 20 rate mensili pari a 56,90 euro circa, per un costo finale di 1.138,00 euro.

– il prestito da 1500 euro deve essere restituito con 24 rate mensili pari a 72,25 euro circa, per un costo finale di 1.734,00 euro.

Come chiedere il prestito SpecialCash?

Basta recarsi in Posta con la propria carta Postepay, carta d’Identità e tessera sanitaria, per i cittadini italiani. L’offerta é aperta anche agli stranieri, per questi ultimi però, é necessario presentare anche un documento di reddito, oltre a passaporto e permesso di soggiorno valido.

Una volta effettuata la richiesta di prestito, se la Posta accetta la domanda, ricaricherà la postepay dell’importo (750, 1000 o 1500 euro), in un’unica soluzione. Le rate di rimborso invece, potranno essere pagate tramite bollettino postale o tramite addebito su conto corrente Bancoposta o bancario. Non sono previste penali in caso di estinzione anticipata.

Hai bisogno di aiuto?