Come presentare il 730 al Caf

I lavoratori dipendenti, i pensionati, i titolari di contratti di collaborazione coordinata e continuativa (i cosiddetti contratti a progetto), per la dichiarazione dei redditi possono presentare il modello 730. Il modello, può essere presentato autonomamente (autocompilazione, sconsigliata a chi non si ritiene un esperto); oppure affidandosi a consulenti professionisti.

Tra i professionisti a cui affidarsi: il proprio commercialista, ma anche il proprio datore di lavoro, oppure CAF o patronati, che a un prezzo irrisorio possono fornire consulenza e occuparsi di tutta la parte burocratiche per la dichiarazione dei redditi del soggetto.

Modello 730

Periodo di dichiarazione dei redditi? Hai ricevuto il CUD dal tuo datore di lavoro (se sei un lavoratore dipendente) oppure dall’INPS (se sei un pensionato)? Allora prima di tutto, controlla quali sono le scadenze per la dichiarazione dei redditi: solitamente entro giugno, ma controlla sempre il sito dell’Agenzia delle Entrate, oppure telefona direttamente al CAF per chiedere le date di scadenza precise.

Ma veniamo al dunque, come si presenta il 730 al Caf? Al Caf non dovrai far altro che consegnare:

– il CUD che ti è stato consegnato dal tuo datore di lavoro;

– tutte le ricevute e scontrini delle spese che è possibile scaricare. puoi scaricare: le spese mediche, le spese scolastiche, gli scontrini fiscali delle medicine, gli interessi passivi del mutuo, i premi di assicurazioni, le quote destinate ai fondi pensione.

Una volta raccolta tutta questa documentazione, non devi far altro che consegnarla al Caf, che si occuperà di fare tutto: fare i calcoli (per vedere se sei a debito o a credito con il Fisco) e di presentare la dichiarazione dei redditi all’Agenzia delle Entrate, per tuo conto. Dopo qualche settimana, il CAF ti rilascerà una copia della dichiarazione e il prospetto di liquidazione, da cui evincerai se hai diritto a un rimborso IRPEF o meno.

Hai bisogno di aiuto?