Come registrare rimborso assicurazione

Può capitare che un’azienda subisca un evento sinistro (furto, incendio, allagamento, calamità naturali, etc.) e che, essendosi premunita sottoscrivendo un contratto di assicurazione, ottenga un indennizzo, un rimborso di assicurazione e che quindi debba procedere alla registrazione contabile in partita doppia. Come si procede alla registrazione contabile degli indennizzi assicurativi?

Le scritture contabili da redigere nel caso in cui un’azienda riceva un indennizzo in qualità di risarcimento danni, si possono profilare due situazioni diverse, a seconda del bene colpito dall’evento dannoso:

1. Beni merce, rientranti nei beni del magazzino;
2. immobilizzazioni, denaro in cassa oppure assegni.

Vediamo come contabilizzare ogni caso.

Contabilità

Beni merce, facenti parte del magazzino: in questo caso, l’evento dannoso non genera alcuna scrittura contabile. Se ne terrà conto soltanto nel momento in cui, alla fine dell’anno, si valuteranno le rimanenze di magazzino.

Immobilizzazioni, denaro in cassa o assegni: nel momento del sinistro o dell’evento dannoso, occorre rilevare una INSUSSISTENZA PASSIVA.

Quando poi l’assicurazione liquida l’indennizzo, occorrerà rilevarne l’entrata:

Da Assicurazione conto rimborsi 100 euro
A Indennizzi assicurativi 100 euro

Assicurazione conto rimborsi rappresenta una variazione finanziaria attiva, poiché indica il credito vantato nei confronti dell’agenzia assicurativa. Mentre il conto Indennizzi Assicurativi rappresenta una variazione economica positiva (precisamente un ricavo di natura straordinaria).

Da Banca c/c 100 euro
A Assicurazione conto rimborsi 100 euro

In questo modo chiudiamo il credito vantato nei confronti dell’agenzia assicurativa e registriamo l’entrata del denaro rimborsato in banca.

In fase di bilancio, il conto Assicurazioni c/rimborsi va inserito nello Stato patrimoniale, all’Attivo circolante (C) compreso nei crediti  (II) verso altri (5). Ossia:

STATO PATRIMONIALE ATTIVITA’ > C – ATTIVO CIRCOLANTE > II – CREDITI > 5 – crediti verso altri > Assicurazioni c/rimborsi.

Il conto Indennizzi Assicurativi va invece inserito nel conto economico del bilancio, precisamente:

– tra ALTRI > RICAVI E PROVENTI se il rimborso é relativo a sinistri che non hanno comportato spese, per esempio il furto di merce.

– EVENTI STRAORDINARI (E-20) se il rimborso é relativo a sinistri che hanno causato, oltre alla perdita materiale di qualcosa, anche delle spese. Per esempio: incendi, allagamenti, etc.

Hai bisogno di aiuto?