Come registrare un contratto di locazione: tutti i metodi

Abbiamo affittato un immobile ad uso abitativo o ad uso commerciale e dobbiamo procedere con la registrazione del contratto di locazione? Quali sono le procedure burocratiche da seguire? Come registrare un contratto di locazione? L’Agenzia delle Entrate offre tre metodi di registrazione di un contratto: direttamente in ufficio, on line, oppure tramite intermediario o delegato.

In questa guida verrà spiegato come accedere a ognuna di queste modalità. Potremo così scegliere quella più comoda per noi, registrare senza problemi il contratto di locazione, pagare le imposte dovute e se lo desideriamo, optare per la cedolare secca.

Come registrare un contratto di locazione

1. Presso l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate. La registrazione può essere effettuata presso un qualsiasi ufficio in Italia e quindi non necessariamente presso l’ufficio competente in relazione al nostro domicilio fiscale. Per la registrazione è occorre portare all’ufficio, i seguenti documenti:

– due copie con firma in originale, del contratto di locazione
– il Modello 69 compilato (é il modello da compilare per la richiesta di registrazione, possiamo scaricarlo da qui Modello 69). Se dobbiamo registrare più di un contratto, occorre utilizzare il Modello RR
– i contrassegni telematici che attestano il pagamento dell’imposta di bollo di 14,62 euro (ex marca da bollo). Va pagato un contrassegno ogni 4 facciate scritte e, comunque, ogni 100 righe. Se scegliamo la cedolare secca, l’imposta di bollo non è dovuta.
– la ricevuta di pagamento dell’imposta di registro (Modello F23). Se scegliamo la cedolare secca non dobbiamo pagare l’imposta di registro ma un’imposta sostitutiva (acconto e saldo) da versare entro gli stessi termini IRPEF.

2. Direttamente on line. Occorre essere registrati ai servizi Telematici (clicchiamo qui se non siamo ancora registrati (registrazione ai servizi telematici). È possibile registrare il contratto direttamente on line, quindi senza installare alcuna applicazione o software sul nostro pc:

– sul sito Siria web se dobbiamo registrare un contratto di locazione ad uso abitativo e optare, contestualmente, per la cedolare secca.
– sul sito Iris web se dobbiamo registrare un contratto di locazione ad uso abitativo non optando per la cedolare secca e quindi dobbiamo contestualmente versare le imposte di registro e di bollo.
– sul sito Locazioni web per registrare tutte le tipologie di contratto di locazione e versare le imposte di registro e bollo.

3. Tramite intermediario o delegato. Quindi rivolgendosi per esempio a studi di consulenza tributaria e fiscale, delegando tutte le procedure a un soggetto che possegga adeguata capacità tecnica.

Hai bisogno di aiuto?