Come regolarizzare un affitto in nero

Vivi in affitto e sei stanco: il tuo proprietario non ha ancora regolarizzato il vostro contratto di locazione e tu non ti senti tutelato. in effetti il contratto di affitto, rappresenta una tutela per entrambe le parti, ma purtroppo capita sempre più spesso che il proprietario, per evitare di pagare le tasse, non registri il contratto di locazione.

Sappi che puoi in qualsiasi momento far valere i tuoi diritti: puoi procedere tu stesso alla registrazione del contratto di affitto presso l’Agenzia delle Entrate. Non solo potrai finalmente registrare il tuo contratto di locazione, ma potrai anche ottenere un considerevole sconto sul canone di affitto che può arrivare fino al 90%!

Il D.Lgs.n.23 del 14 marzo 2011, sottolinea la possibilità, per l’inquilino, di recarsi egli stesso presso l’Agenzia delle Entrate e registrare il contratto di affitto. Ovviamente occorrerà fornire i propri dati e quelli del proprietario dell’immobile. Una volta registrato l’immobile, potrai procedere con il denunciare il proprietario (contestualmente alla registrazione, presso l’Agenzia delle Entrate).

Un addetto al front office dell’Agenzia delle Entrate, ti aiuterà nel disbrigo delle pratiche e nella compilazione dei modelli, di denuncia e di registrazione. Una volta verificata realmente la sussistenza dell’affitto in nero, l’inquilino otterrà finalmente un contratto di locazione regolare, nella modalità 4X4, rinnovabile per altri 4. Il canone annuale id locazione inoltre, sarà pari a 3 volte la rendita catastale dell’immobile: sicuramente più bassa dell’affitto pagato finora.

Per esempio: supponiamo che ti presenti presso l’ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate, denunciando un canone di affitto in nero pari a 600 euro mensili, per un totale quindi di 7.200 euro annui. Supponiamo che la rendita catastale sia di 1.000 euro. Una volta registrato il contratto, si applicheranno le nuove condizioni contrattuali e quindi si pagherà un canone annuo pari a 1000 x 3=3.000 euro). Hai risparmiato ben 4.000 euro annui.

Hai bisogno di aiuto?