Come richiedere il codice fiscale per un neonato

Ecco finalmente il nostro bebè: dopo aver dato il lieto annuncio ad amici e parenti però, presi dalla felicità non dimentichiamoci delle pratiche burocratiche da espletare per l’arrivo del nuovo nato! Ecco come richiedere il codice fiscale per un neonato, a quali uffici rivolgersi, per la registrazione al codice fiscale e l’iscrizione al servizio sanitario locale.

La prima cosa da fare alla nascita del bambino è la denuncia di nascita. Solitamente se ne occupa il papà perchè come é facile immaginare, la mamma sarà in ospedale e comunque non potrà allontanarsi dal proprio bambino. Dove deve essere fatta la denuncia e a chi rivolgersi? Ecco le risposte a tutte le nostre domande!

La denuncia di nascita può essere effettuata:

1- entro 3 giorni dalla nascita del bebè direttamente presso l’ospedale (o la casa di cura privata),
2- oppure entro 10 giorni dalla nascita presso l’ufficio di Stato Civile del Comune in cui é nato il bimbo,
3- oppure entro 10 giorni dalla nascita presso il Comune di residenza dei genitori.

Il codice fiscale lo conosciamo benissimo tutti: è un codice che contiene caratteri alfanumerici che servono ad identificare le persone residenti in territorio italiano. Una volta ottenuto il codice fiscale potremo registrate il neonato al sistema sanitario nazionale (l’iscrizione va fatta presso l’azienda sanitaria locale). Il codice fiscale generalmente viene recapitato a casa della famiglia del bimbo e dopo aver ottenuto la tessera sanitaria potremo scegliere il pediatra dalla lista disponibile dei medici presenti nella zona.

In alcune Regioni il genitore deve andare presso l’Agenzia delle Entrate della propria città e compilare un apposito modulo. per cui é sempre bene informarsi presso il proprio Comune di residenza subito dopo la nascita del bimbo, se sono richieste particolari procedure.

Hai bisogno di aiuto?