Come richiedere copia sentenza giudice di pace

E’ prevista la possibilità di ottenere una copia di un atto del giudice di pace, che si tratti di un atto contenuto in un fascicolo processuale civile, o di un provvedimento giudiziario (quindi di una sentenza, un decreto, una ordinanza oppure un verbale di conciliazione).

Chi può farne richiesta e come? Prima di identificare i soggetti che possono richiederne una copia, occorre distinguere le varie copie che possono essere richieste:

– copie semplici: richieste al solo scopo di conoscerne il contenuto (solitamente per motivi di studio);
– copie autentiche: sono copie dotate della certificazione di conformità all’originale, hanno quindi valenza legale come l’atto originale;
– copie in forma esecutiva: relative a sentenze e altri provvedimenti esecutivi, ossia che prevedono la possibilità di poter procedere all’esecuzione forzata. A queste copie il cancelliere appone la cosiddetta “formula esecutiva” da parte del cancelliere.

Giudice

Chi può chiedere una copia

Generalmente le parti e i propri difensori possono richiedere una copia e, più in generale, chiunque ne abbia interesse. Fanno eccezione le copie in forma esecutiva, che possono essere chieste soltanto dal soggetto a cui favore è stato pronunciato il provvedimento.

Come fare richiesta di una copia: solitamente la copia semplice può essere richiesta anche verbalmente o in carta semplice. Per le altre copie invece, occorre compilare un apposito modulo, ritirabile presso la cancelleria dove si trova l’atto o scaricabile online sul sito del tribunale stesso. Ogni tribunale ha il proprio modulo e la domanda va consegnata presso la cancelleria stessa.

Entro quanto tempo si ottiene la copia? Se la copia non è urgente, si ottiene entro tre giorni lavorativi. Se è urgente, si ottiene entro 24 ore.

Costi: la richiesta delle copie è a pagamento. I costi, relativi a diritti di cancelleria, variano in base al tipo della richiesta, al numero di pagine e di copie.

Hai bisogno di aiuto?