Come riconoscere il platino

Il platino, chiamato anche “nuovo metallo”, é il metallo più prezioso tra tutti i metalli preziosi (più prezioso quindi anche dell’oro). Ecco perchè tante sono le persone che, avendone la possibilità, decidono di investire in questo metallo oppure, romantiche coppie che scelgono il platino per realizzare le fedi o l’anello di fidanzamento.

Come riconoscere il platino e distinguerlo dall’oro bianco? In effetti, il platino potrebbe essere molto facilmente scambiato con l’oro bianco, poichè il colore è molto simile. Ma le differenza ci sono: scopriamo di seguito tutte le caratteristiche del vero platino e poi, confrontiamolo con l’oro, per distinguere bene l’uno dall’altro.

LENVA-08

Il vero platino é:

Raro. Pochissimi sono i giacimenti di platino presenti al mondo, Lo si trova nella roccia ma é assai più raro dell’oro.

– Puro, naturalmente bianco, luminoso e ipoallergenico.

Eterno. Brillantezza e resistenza sono altre due caratteristiche. Il platino non perde peso nel corso degli anni e non si consuma.

Versatile. Il platino, pur richiedendo capacità di lavorazione di altissimo livello, permette al bravo artigiano di esprimere tutta la sua creatività, creando applicazioni straordinarie e uniche.

Come riconoscere il platino dall’oro bianco

Il platino non perde la sua brillante luminosità, loro bianco invece, per rimanere bianco, di tanto in tanto deve essere riplaccato con il rodio.

Il platino é più denso rispetto all’oro e quindi ha un peso specifico maggiore. Per capirci meglio: uno stesso bracciale fatto in platino, peserà di più di uno identico fatto in oro.

Marchiatura/Punzonatura. Solitamente l’oro commerciale é marchiato con 750, il punzone per il platino invece, in Italia è Pt950 ed é seguito dalla sigla della provincia + numero identificativo dell’azienda produttrice. Talvolta sono marchiati anche loghi o marchi del produttore.

Il platino costa di più. Dopo aver appreso tutte queste caratteristiche, é facile immaginarlo: il platino costa più dell’oro. E’ più raro, ha un peso specifico maggiore e richiede un processo di lavorazione più complesso.

Come pulire e lucidare il platino

Per la pulizia e lucidatura ci si può affidare a un gioielliere qualificato. E’ anche possibile fare una pulizia fai da te creando una soluzione composta da una goccia di sapone delicato per stoviglie e una goccia di ammoniaca in mezzo litro d’acqua. Immergere il gioiello in platino per un paio di minuti e strofinarlo con le dita. Poi sciacquarlo bene e asciugarlo con un panno morbido.

Hai bisogno di aiuto?