Come riconoscere una carta di credito da un bancomat

Quali sono le differenze tra carta di credito e carta bancomat? Come si distingue l’una dall’altra? Ci sono poi casi in cui la propria carta ha entrambe le funzioni: é possibile utilizzarla sia come carta bancomat, sia come carta di credito.

Innanzitutto, cerchiamo di fare chiarezza: il bancomat é una carta emessa dalla propria banca e, quando si effettua un “pagamento con bancomat”, si prendono i soldi direttamente dal proprio conto corrente. E’ quindi possibile effettuare acquisti solo se è disponibile del denaro sul conto corrente. Diverso é il caso della carta di credito.

Carte di credito

Con la carta di credito infatti, la banca mette a disposizione del cliente una somma di denaro (un fido) e permette di pagare indipendentemente dalla disponibilità di denaro sul proprio conto corrente. Il cliente si impegna quindi a restituire il denaro preso in prestito a una determinata scadenza (come da contratto) e pagando un determinato tasso di interesse (anche questo specificato nel contratto).

Fisicamente poi, le differenze sono lampanti: nella prima immagine vediamo infatti un bancomat. Non c’è un numero di carta bancomat impresso a grandi caratteri e si può leggere la scritta “Pagobancomat”.

Bancomat

Nella seguente immagine vediamo invece una carta di credito: c’è un numero composta da 16 cifre (che rappresenta il numero della carta).

Carta di credito

Altra differenza: un bancomat non può essere usato come carta di credito. La carta di credito invece, spesso può essere usata sia come bancomat che come carta di credito: quando si paga infatti, sarà il negoziante stesso che vedrà comparire sul POS la doppia scelta (bancomat o carta), chiederà quindi al cliente cosa preferisce usare e selezionerà la scelta sul POS.

Hai bisogno di aiuto?