Come risparmiare sul gas

Termosifoni, stufe o caldaie: é arrivato il momento di accendere il riscaldamento del gas e, inevitabilmente, n questo periodo, le bollette faranno un balzo in avanti. costi possono varare da centinaia fino a migliaia di euro, per esempio al Nord, dove i riscaldamenti rimangono accesi tutto il giorno.

Eppure, un metodo per ridurre i costi della bolletta c’è: risparmiare sul gas é possibile, basta fare attenzione ai costi, seguire alcuni semplici ma importantissimi consigli e tenere sempre d’occhio l’efficienza degli impianti. Vediamo alcune regole da seguire per diminuire i costi del riscaldamento, senza per questo dover patire il freddo, che si tratti di riscaldamento autonomo o centralizzato.

Termosifoni

Come risparmiare sul gas

Ecco un vademecum da seguire dal risparmiatore attento:

1. Ogni anno, prima di accendere i riscaldamenti, ricorda di spurgare i termosifoni facendo uscire l’aria che si forma all’interno. Non devi far altro che aprire un pochino la manopolina e far uscire l’aria appena esce una goccia di acqua, puoi chiudere la manopolina.Togliendo l’aria, si evita la dispersione di calore.

2. La revisione. Controlla periodicamente la caldaia: per legge, gli impianti a combustibile vanno controllati ogni due anni, mentre quelli a gas metano o GPL ogni quattro anni. Una corretta manutenzione ed eventuale sostituzione delle parti usurate, può portare un risparmio del 15%. Affidati sempre a tecnici certificati.

3. Metti i doppi vetri! Se le finestre di casa tua hanno ancora i vetri semplici, sostituiscili con i doppi vetri: non c’è bisogno di cambiare le finestre intere, ma basta cambiare solo i vetri e la spesa non è eccessiva. Il prezzo dipende dal tipo di vetri scelti e, ovviamente, dal vetraio scelto. Confronta quindi i preventivi di vari vetrai prima di procedere!

4. Elimina gli spifferi di aria che possono entrare in casa e raffreddare l’ambiente. Puoi eliminare gli spifferi in maniera molto semplice: bastano i semplici paraspifferi, i cosiddetti “serpentelli” imbottiti in stoffa. Mettili vicino a porte e finestre.

5. Cambia l’aria in casa solo nelle ore più calde della giornata.

6. Usa tende dal tessuto più pesante, in modo che fungano da isolante.

7. Regola il termostato. Regolalo su 18 gradi (è la temperatura ideale, che fa risparmiare di più) e fissa l’orario di accensione tra le 7 e le 8 e tra le 19 e le 22.

Riscaldamento centralizzato o autonomo

Si pensa spesso che il riscaldamento autonomo sia l’unico in grado di far risparmiare veramente. In effetti non si può dire il contrario: il riscaldamento autonomo permette di gestire i consumi secondo le proprie esigenze. Tuttavia, per chi rimane tutto il giorno a casa, anche quello centralizzato non é da sottovalutare, perchè permette di tenere i termosifoni accesi per quasi tutto il giorno e di “spalmare” l costo della bolletta in tutti i mesi dell’anno e non solo quelli invernali.

Ecobonus

Se hai intenzione di ristrutturare casa, non dimenticare gli ecobonus! Gli ecobonus, non sono altro che delle detrazioni (che arrivano fino al 50%) sugli interventi in casa legati al risparmio energetico, alla riqualificazione energetica, al cambio di finestre e l’installazione dei pannelli solari o di altri impianti di climatizzazione invernale.

Hai bisogno di aiuto?