Come si fa hedge con il forex

I trader principianti che si avvicinano al forex, é bene che aprano una posizione alla volta, per evitare confusione e monitorarla costantemente. I trader più esperti invece, possono permettersi il “lusso” di fare qualche manovra in più. Come si fa hedge con il forex? Di cosa si tratta, come funziona?

I trader professionisti sono spesso alla ricerca di nuove occasioni e opportunità per guadagnare e limitare le perdite: una delle strategie più diffuse è l’hedging Forex. Lo scopo di fare trading hedge è quello di chiudere le posizioni limitando le perdite, aprendo contemporaneamente due posizioni in direzioni opposte, allo scopo di compensare gli eventuali cali di profitto.

L’hedging Forex si può fare sia sulla stessa coppia di valute, sia su altre coppie correlate tra di loro. Per esempio, con un’operazione acquistiamo la coppia di valute EUR/USD e con l’altra la vendiamo: stiamo facendo hedging forex sulla stessa coppia di valute. Se invece acquistiamo la coppia EUR/USD e, con un altro ordine, vendiamo contemporaneamente GBP/ PY, stiamo facendo hedge su due coppie di valute diverse. Cosa può succedere?

Dipende dai risultati delle due coppie di valute. Dalla differenza dei risultati avremo ottenuto il nostro guadagno. Oppure la perdita, perchè ricordiamo, entrambe le “scommesse” possono andare male e quindi non solo non abbiamo compensato le perdite, ma ne abbiamo accumulato una sull’altra. Ecco perchè l’hedge forex é consigliato ai trader più esperti. A questo si aggiunge il costo dello spread che dovremo pagare al forex broker per ogni posizione aperta, i costi di rollover (ovvero il prezzo per tenere gli ordini aperti fino al giorno dopo), da tenere in considerazione anche se apriamo due posizioni opposte su una stessa coppia di valute.

Hai bisogno di aiuto?