Come si paga l’IMU 2013

Per il 2013 il pagamento dell’IMU era fissato in due rate: la prima era a giugno ma, come ormai é noto, é stata sospesa con un provvedimento d’urgenza, che dovrebbe rappresentare il principio di una revisione totale dell’imposta municipale unica. Tra le promesse del nuovo governo infatti, quella di arrivare all’esenzione IMU per le fasce di reddito più basse.

Come si paga l’IMU 2013 quindi? Al momento non si paga: l’IMU é stata sospesa, a giugno niente acconto. Per ora quindi non dobbiamo pagare l’IMU. È da sottolineare “per ora”, visto che l’imposta é stata solo sospesa e non eliminata, non abolita. Il governo prova a rassicurarci, ma i dubbi rimangono: gli italiani potrebbero essere chiamati a pagare tutto il 16 settembre, al ritorno delle ferie estive?

Il gettito IMU sulla prima casa vale circa 4 miliardi di euro. Il governo rinuncerà a questo gettito o a parte di esso? Il nuovo esecutivo si trova infatti tra l’incudine e il martello: da una parte tanti cittadini italiani, pensionati, con un reddito di 400 euro al mese o poco più e di fatto impossibilitati a pagare l’IMU. Dall’altra le politiche europee (e le pressioni della Germania con Angela Merkel) che non permettono “sgarri” sui conti pubblici. L’appartenenza all’Unione Europea infatti, ci impone dei vincoli di bilancio: il debito pubblico non può superare determinati livelli.

Secondo voi, é giusto rimanere ancorati a delle politiche di bilancio non più sostenibili, a discapito dei cittadini? Oppure occorre prendere misure economiche a favore del popolo, tralasciando almeno per ora i vincoli europei e rimandando il pareggio di bilancio di qualche anno? Ci sono delle alternative, dei compromessi, che potrebbero “accontentare” sia il popolo che i vertici dell’Unione Europea? I nostri politici, dove potrebbero trovare i 4 miliardi, se l’IMU viene abolita? Queste le domande che si pongono economisti, media, cittadini.

Intanto il premier Enrico Letta ha promesso che il governissimo PD-PDL scriverà la riforma sulla tassazione degli immobili entro il 30 agosto.

Hai bisogno di aiuto?