Come spedire un assegno per posta

Devi pagare qualcuno e ti hanno chiesto di pagare con assegno bancario o circolare, ma il beneficiario dell’assegno si trova in una città diversa dalla tua? Ti hanno chiesto di spedire l’assegno per posta? Spedire un assegno tramite Poste Italiane é possibile e puoi anche assicurare la spedizione.

Prima di tutto quindi, compila l’assegno che intendi spedire, controllando che non vi siano errori e inserisci anche la dicitura “non trasferibile”, in modo che, se malauguratamente il tuo assegno dovesse capitare in mani sbagliate, non sarà comunque possibile incassare la somma, operazione consentita solo al beneficiario dell’assegno. Adesso sei pronto per la spedizione: leggi alcuni consigli utili.

Assegno

Come spedire un assegno per posta

Prima di spedire l’assegno, fanne una fotocopia da conservare, non si sa mai.

Ora recati in posta e chiedi di spedire la busta con “Posta assicurata con avviso di ricevimento“: è un tipo di spedizione che Poste italiane mette a disposizione per mandare cose di valore, come oggetti, denaro o titoli, quindi anche assegni e permette di assicurare il valore della busta. Se quindi questa dovesse essere persa, Poste italiane rimborserà il corrispettivo valore.

La consegna di una spedizione assicurata avviene esclusivamente al destinatario o a un delegato e, qualora questi fosse assente, la busta può essere ritirata in posta dal destinatario. La spedizione è tracciabile tramite il servizio Cerca Spedizioni. Per avere conferma della ricezione della busta, chiedi all’addetto allo sportello l’avviso di ricevimento: quando il destinatario riceverà la busta, a te sarà inviato un avviso. Ricorda di conservare la ricevuta di ritorno.

Quanto costa il servizio? Essendo un servizio di posta comprensivo di assicurazione, il costo dipende non solo dal peso, ma anche dall’importo assicurato. Ecco la tabella con le tariffe e i formati previsti:

Tariffe

Consigli: la spedizione per posta, sebbene assicurata, non garantisce che la busta non sia persa e, quand’anche accadesse e avessi diritto al rimborso, dovrai comunque perdere tempo per disbrigare la procedura di rimborso. Valuta quindi altri tipi di pagamento più sicuri rispetto alla spedizione dell’assegno, per esempio un bonifico bancario.

Hai bisogno di aiuto?