Come subentrare in un contratto di affitto

Sei uno studente universitario e sei stato così bravo da laurearti prima del tempo e devi lasciare la casa in affitto prima della scadenza? Oppure hai trovato un alloggio migliore, che soddisfa maggiormente le esigenze tue e della tua famiglia? Inoltre, come se non bastasse, hai già trovato una persona che desidera subentrare al tuo contratto. Così, il proprietario di casa non dovrà neanche prendersi la briga di cercare un nuovo inquilino e tu potrai andare via subito, senza dare disdetta e tempi di preavviso connessi. Come? facendo un subentro: il nuovo inquilino subentrerà al tuo contratto.

Come subentrare a un contratto di affitto già esistente? Se hai già trovato un inquilino che desidera sostituirti, ecco la procedura da seguire. E’ abbastanza semplice e soprattutto poco onerosa: con 67 euro e un po’ di pazienza avrai sbrigato tutte le pratiche.

1. Leggi il tuo contratto di affitto e verifica se è prevista la clausola di subentro. Si? Allora prosegui con la lettura di questa guida.

2. Compila il modello 69 e il modello F23. Da questo link puoi scaricare il modello 69, da qui invece il modello F23.

Campi 1., 2., 3.: da lasciare vuoti
Campo 4.: inserisci i tuoi dati.
Campo 5.: inserisci i dati del subentrante.
Campo 6.: sul tuo contratto d’affitto cerca il timbro dell’ufficio dell’agenzia delle entrate in cui è stato depositato il contratto (di solito si trova all’ultima pagina, in basso, vicino le firme), segnati il numero di riconoscimento dell’ufficio (Roma 3, Milano 6, etc.) e cercalo qui. Ti serve ciò che è scritto nelle tabelle “Cod.” e “Tipo” e riportalo sul modello F23. In questo modo avrai identificato l’ufficio a cui sarà inviato il pagamento della tassa di 67,00€;
Campi 7., 8., 9.: da lasciare vuoti;
Campo 10.: inserisci l’anno e numero di pratica che trovi nel contratto:
Campo 11.: inserisci il codice tributo “110T”;
Campo 12.: devi scrivere “SUBENTRO IN AFFITTO”;
Campo 13.: devi scrivere 67,00€ sia nella prima riga che nel totale in basso;
Campo 14.: lascialo vuoto.

Hai finito: non ti resta che firmare nel campo in basso a destra. Gli altri due moduli vanno compilati nello stesso identico modo.

3. Vai in posta e, con i modelli F23 già compilati, vai a pagare 67,00€. L’addetto dell’ufficio postale timbrerà i tuoi moduli, che non dovrai consegnare, ma dovrai tenere tu, perchè poi dovrai portarli all’Agenzia delle Entrate.

4. Recati presso l’Agenzia delle entrate, Per evitare lunghe attese, prenota un appuntamento da qui (ricorda, come detto sopra, che l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate presso cui prenoti, deve essere la stessa dove é registrato il tuo contratto!). Il giorno dell’appuntamento porta con te i modelli F23 e 69, un tuo documento d’identità e una copia del tuo contratto di affitto. Ti consegnerà una ricevuta da conservare. Prima di consegnare tutti i moduli (F23 e 69, fanne una fotocopia da conservare anche per te).

5. Adesso non devi far altro che compilare il modulo di subentro in contratto di locazione, firmato anche dal nuovo inquilino (come sempre, conserva una copia anche per te) e invialo al proprietario, allegando anche una copia del modello F23 pagato, la ricevuta dell’Agenzia delle Entrate, una copia del documento d’identità del nuovo inquilino.

Fatto: la pratica di subentro é finita!

Hai bisogno di aiuto?