Come superare il test di scienze infermieristiche

Hai finito la scuola superiore e finalmente è arrivato il momento di iscriversi all’Università. Hai scelto la facoltà di medicina e precisamente, scienze infermieristiche, che rientra tra i corsi relativi alle professioni sanitarie. Come ben saprai, per iscriversi al primo anno, é necessario superare un test d’ingresso. Almeno per ora.

Il governo infatti, sta valutando l’ipotesi di eliminare il test di accesso, inserendo uno “sbarramento” dopo il primo o il secondo anno: quindi tutti avrebbero la possibilità di iscriversi ma, l’operato dello studente sarà valutato dopo: solo i migliori potranno proseguire. Nell’attesa che questa possibilità venga data a tutti, per quest’anno sono ancora previsti i test e quindi scienze infermieristiche rimane una facoltà a numero chiuso: ecco allora alcuni consigli su come superare il test di scienze infermieristiche.

Infermiere

Come funziona il test

Prima di prepararti, ovviamente, devi sapere come è fatto il test e come funzionano le graduatorie di scorrimento. Quando ti iscriverai al test infatti, potrai indicare tre scelte, in ordine di preferenza. In base al punteggio ottenuto al test e in base alle tue preferenze, ti sarà assegnato il posto. A questo link puoi vedere nello specifico come funziona lo scorrimento delle graduatorie delle professioni sanitarie.

Com’è articolato il test

Il giorno del test avrai a disposizione 100 minuti, per rispondere a 60 domande a risposta multipla. Gli argomenti spaziano da cultura generale a biologia, a logica, biologia, chimica, matematica e fisica e matematica. Otterrai 1,5 punti per ogni risposta esatta, nessun punto se non rispondi e meno 0,4 punti per ogni risposta sbagliata. Il punteggio minimo viene stabilito ogni anno dal MIUR.

Come prepararsi per superare il test di scienze infermieristiche

In realtà la preparazione dovrebbe iniziare da molto tempo prima, perchè molte domande tratteranno gli argomenti toccati durante il corso di studi, soprattutto quello dell’ultimo anno. E’ molto importante conoscere l’attualità, la politica, la storia. Dai una rispolverata ai libri del liceo. Prepara una scaletta di quello che devi studiare giorno per giorno. Su internet puoi reperire molte test di simulazione e anche i test degli anni precedenti. Cerca su internet esercitazioni e simulazioni.

Vai sul sito della facoltà o recati di persona per sapere se vengono organizzati corsi di preparazione al test. Molto spesso gli stessi studenti di medicina, organizzano dei corsi di preparazione, a cui gli aspiranti studenti possono accedervi, pagando una piccola quota di iscrizione. Il giorno del test mantieni la calma e la concentrazione.

Se una domanda è troppo complicata passa subito alla successiva, non perdere tempo inutilmente: tutte le domande (più difficile e meno), hanno lo stesso valore, per cui è importante il numero di risposte esatte che tu dai e non a quali rispondi.
Se non sei sicuro della risposta, meglio lasciarla in bianco, visto che, come scritto sopra, una risposta non data attribuisce zero punti, mentre una sbagliata ne sottrae 0,4.

Hai bisogno di aiuto?