Come versare l’imposta di successione

L’imposta di successione, va versata all’Agenzia delle Entrate, prevede tre aliquote e delle franchigie di esenzione, in base alla parentela degli eredi. Nello specifico:

– coniuge e parenti in linea retta (figli, genitori) sono esentati dal pagamento di imposta (franchigia) fino a 1 milione di euro di eredità. Oltre tale limite si applica un’imposta pari al 4%.
– fratelli e sorelle non pagano per eredità fino a 100 mila euro; Oltre pagano un’aliquota pari al 6%.
– altri parenti fino al 4° grado pagano un’imposta del 6%, sempre, poichè non é prevista franchigia;
– tutti gli altri soggetti, pagano l’8% e non é prevista franchigia.

In caso di erede portatore di handicap grave la franchigia sale a euro 1.500.000,00.

Quando l’eredità comprende beni immobili, occorre sempre e comunque pagare le imposte di successione (ipotecaria e catastale, rispettivamente nella misura del 2% e dell’1%). Di seguito vediamo come versare l’imposta di successione.

Tassazione

Le imposte di successione vanno versate compilando il Modello F23 (a questo link le istruzioni per la compilazione). Per il versamento delle imposte di successione e la compilazione del modello F23, é sempre possibile avvalersi di un professionista abilitato (ragioniere, commercialista, etc.). Il pagamento delle imposte di successione dovute con modello F23, può essere eseguito dal professionista abilitato o dall’erede stesso, presso qualsiasi concessionario della riscossione, in banca o presso le Poste.

Se hai ereditato un immobile: quando nell’eredità lasciata dal defunto è presente un immobile (una casa, un appartamento, un terreno), prima di presentare la dichiarazione di successione é necessario pagare le imposte di successione tramite autoliquidazione, cioè direttamente dagli eredi prima, o al massimo al momento della presentazione della dichiarazione di successione. Se per gli eredi (o anche solo per uno di essi) il bene immobile ereditato ha tutti i requisiti per essere classificato come prima casa, le imposte ipotecaria e catastale da pagare sono dovute in misura fissa e pari a 200 euro.

Hai bisogno di aiuto?