Come volturare assicurazione auto

Hai deciso di cambiare auto? Allora sicuramente, tra le tante cose da fare, dovrai ricordarti di gestire le pratiche riguardanti la tua assicurazione. Nel caso della vecchia auto infatti (che magari stai rottamando, regalando o vendendo a qualcun altro), dovrai disdire la polizza assicurativa. Sulla nuova auto invece, dovrai stipularne una nuova.

Puoi però evitare questa doppia operazione di disdetta e nuova stipulare, semplicemente trasferendo la tua vecchia assicurazione della vecchia macchina alla nuova macchina. Nella guida di seguito sarà spiegato come volturare l’assicurazione RCA.

Assicurazione auto

Come volturare assicurazione auto

Come stabilito dall’art. 171 C.A.P., se rimani tu il proprietario, puoi fare il passaggio della tua assicurazione dalla vecchia auto alla nuova. Con questo metodo (detto anche “voltura” o “portabilità”), manterrai anche la stessa classe di merito bonus malus. Quello che potrebbe cambiare però, é il premio assicurativo, che come sai dipende non solo dalle caratteristiche del proprietario, ma anche da quelle del veicolo (maggiore cilindrata, etc).

Tutto quello che devi fare per volturare la tua assicurazione, é leggere le condizioni contrattuali della tua polizza e la nota informativa (se hai perso questi documenti puoi informarti sul sito della tua compagnia). Di solito comunque, basta recarsi presso il proprio assicuratore muniti di:

– proprio documento di identità;
– certificato e contrassegno dell’auto assicurata;
– carta verde;
– atto di alienazione della vecchia auto assicurata (rottamazione oppure vendita, etc);
– il libretto di circolazione del veicolo nuovo su cui trasferire l’assicurazione.

La portabilità dell’assicurazione é consentita in caso di vendita, demolizione, furto (di cui si possa esibire all’assicuratore copia di una formale denuncia), definitiva esportazione all’estero

Conviene fare la portabilità oppure è meglio chiudere il contratto vecchio e stipularne uno nuovo sulla nuova macchina?

Conviene la voltura, perchè stipulando una nuova polizza si paga il premio intero, mentre del vecchio contratto ti viene rimborsato solo il premio non utilizzato (per la parte dell’anno non goduta). Con la voltura invece, al massimo ci sarà da pagare una differenza (negativa o positiva) di premio da dare (o ricevere) all’assicuratore, calcolata in base alle differenze tra le due macchine (cilindrata, etc.)

Hai bisogno di aiuto?